EVENTI PROSSIMI.

VEDI  GLI EVENTI PROSSIM

I

– MARTEDI’ 12 MAGGIO 2015 – TEATRO ARISTON – FANTASTICI “STOMP”

-VENERDI’ 29 MAGGIO 2015 – SANREMO – LA LEGGENDA DEL PALLAVOLISTA VOLANTE

– VENERDI’ 1 MAGGIO – SABATO 2 MAGGIO – DOMENICA 3 MAGGIO 2015- SANREMO –  GLI  EVENTI AL TEATRO ARISTON DAL 1 MAGGIO

– DOMENICA 26 APRILE 2015 – BORDIGHERA – OMAGGIO GIAPPONESE ALLA REGINA MARGHERITA

– VENERDI’ 24 APRILE 2015 -SANREMO – RITORNO ALL’OPERA CON LA  TOSCA

– GIOVEDI’ 23 APRILE 2015 – SANREMO – LE CANZONI CANTATE DURANTE LA GRANDE GUERRA

-VENERDI’ 24 e SABATO 25 APRILE 2015 – VENTIMIGLIA – CORSA GOLIARDICA

– MARTEDI’ 21 APRILE 2015 – SANREMO –  MEMORIE DI LUIGI CADORNA

– MENTON – Du 21 Février au 25 Mai 2015 – Vernissage : samedi 21 février à 11h30.

–  DAL 15 AL 17 MAGGIO 2015 – GENOVA  – FIM 2015, SI PREPARA LA TERZA EDIZIONE DELLA GRANDE MUSICA ALLA FIERA DI GENOVA


**********************************************************************************

MARTEDI’ 12 MAGGIO 2015

“STOMP” IN SCENA MARTEDI’ AL TEATRO ARISTON
STOMP

Dopo l’eccezionale successo delle ultime tournèe in Italia, torna STOMP, uno tra i più rivoluzionari ed entusiasmanti eventi spettacolari degli ultimi anni. Senza trama, personaggi né parole, STOMP mette in scena il suono del nostro tempo, traducendo in una sinfonia intensa e ritmica i rumori e le sonorità della civiltà urbana contemporanea. Con strofinii, battiti e percussioni di ogni tipo, formidabili ballerini-percussionisti-attori-acrobati di STOMP danno voce ai più “volgari”, banali e comuni oggetti della vita quotidiana: bidoni della spazzatura, pneumatici, lavandini, scope, spazzoloni, riciclandoli ad uso della scelta, in un “delirio” artistico di ironia travolgente.

L’irresistibile esperienza di STOMP, che nasce a Brighton (Inghilterra) nel 1991 dalla creatività diLuke Cresswell e Steve McNicholas, ha trionfato in questi ultimi anni nei più importanti festival e teatri del mondo, da Broadway a Parigi, da Los Angeles a Tokyo.

Sfidando continuamente ogni convenzione sui confini di genere, STOMP è danza, teatro e musica insieme. È un elettrizzante evento rock, un anomalo concerto sinfonico in stile “videoclip”: senso rapido del tempo, visualizzazione della musica, vortice ritmico nella scansione delle immagini.

È circo, rito tribale, cultura “pop” del rumore che si fondono in un’opera metropolitana.

È una maestosa coreografia urbana, che possiede la furia ritmica e sensuale del flamenco e la precisione del gioco percussivo del tip-tap.

È l’umorismo del cinema muto dato in prestito alla Pop Art.

È comunicazione forte, diretta, capace di coinvolgere ed entusiasmare il pubblico di ogni lingua, cultura, generazione. È sfida ecologica allo spreco urbano. È trasgressione heavy metal e satira antinquinamento.

La loro missione? Liberare, attraverso il ritmo, i suoni più comuni e per questo più sconosciuti dell’epoca contemporanea.

È la violenza e l’intensità del ritmo che muove il mondo del Duemila.

Poltronissima 45,00 euro + 4,00 euro prev
Poltrona 35,00 euro + 4,00 euro prev
Poltrona II° 30,00 euro + 4,00 euro prev
prima fila galleria 30,00 euro + 3,00 euro prev
galleria 25,00 euro + 3,00 euro prev
galleria II° 20,00 euro + 3,00 euro prev

Per i ragazzi di età inferiore ai 12 anni prezzo scontato in ogni settore del 50%

INFO E PRENOTAZIONI

BIGLIETTERIA DEL TEATRO ARISTON tel. 0184.506060

TUTTI I GIORNI DALLE 16.00 ALLE 21.00

 

BIGLIETTERIA DEL TEATRO CENTRALE tel. 0184 597822

TUTTI I GIORNI DALLE 16.00 ALLE 21.00

 

 

**********************************************************************************


VENERDI’ 29 MAGGIO 2015

LA LEGGENDA DEL PALLAVOLISTA VOLANTE
Lo spettacolo è in programma per la serata di Venerdì 29 maggio alle ore 21,15 al Teatro Ariston di Sanremo. ” La leggenda del pallavolista volante” con Andrea Zorzi e Beatrice Visibelli è l’incontro tra sport e teatro, il protagonista è questo grande campione  del passato che ha segnato la storia  della nostra pallavolo, che sale in palcoscenico per farci scoprire in leggerezza la filosofia dello sport, il suo insegnamento morale.
Prima di tale data il grande campione Andrea Zorzi incontra il Ponente Ligure nella giornata di Mercoledì 29 aprile 2015
programma della giornata
h 10,30/11: Imperia – c/ palestra Ruffini: breve saluto alle fasi regionali dei GSS di pallavolo m e f  per le Scuole Superiori
h 12: conferenza stampa organizzata dal Teatro Ariston c/ l’aula magna del Liceo Cassini di Sanremo, con la partecipazione di alcune classi del Liceo. Andrea presenterà “La leggenda del Pallavolista Volante” con particolare riferimento ai temi etici dello sport e cercherà di spiegare perchè portare lo sport a teatro.
Nel pomeriggio si susseguiranno brevi incontri con le associazioni sportive provinciali grazie alla collaborazione di tutte le società provinciali  (sono invitati atleti, allenatori, dirigenti) con questa tempistica:
h 15: Bordighera – palestra Montale: sez. BordiVolley, Ima Vallecrosia, Ventimiglia Sporting Club;
h 16: Sanremo – Villa Ormond: SdP Mazzucchelli, Riviera Volley, Sanremo Sport, S. Giovanni Ospedaletti, Arma Taggia Volley;
h 17: Imperia – palestra Ruffini: Maurina, Primavera, Caramagna, S.Camillo;
h 18: Diano Marina – Pala Canepa: Diana Volley, Valsteria.
h 20,15: cena al Ristorante Yacht Club Sanremo organizzata dal Panathlon Imperia/Sanremo.
TEMA DELLA SERATA: “E’ più bello vincere o è più brutto perdere?”.
Si ringraziano anticipatamente tutti i partecipanti all’iniziativa! Grazie mille per la collaborazione !!!
“Fortissimamente …. Volley!!!”
La Scuola di Pallavolo Mazzucchelli Sanremo
La redazione

 

***********************************************************************************

VENERDI’ 1 MAGGIO -SABATO 2 MAGGIO – DOMENICA 3 MAGGIO 2015

GLI EVENTI AL TEATRO ARISTON DAL 1 MAGGIO

Per visualizzazione VIDEO CLICCA  QUI

*******************************************

Questa mattina presso la Sala Incontri del Teatro Ariston di Sanremo è stato presentato dal Patron Walter Vacchino il Calendario degli spettacoli per il mese di Maggio 2015,il programma è ricco di eventi di grande prestigio. Ospiti alla conferenza stampa per la prima volta trasmessa in diretta streaming sul sito dell’Ariston sono stati Daniela Cassini Assessore alla Cultura e Turismo , il  Maestro Alexander Kantorov direttore dell’Orchestra Klassica di San Pietroburgo, Marcello Algeridirettore dell’Ariston Proballet.

All’inizio della conferenza l’Assessore Daniela Cassini ha dichiarato : ” E’ un piacere ed un onore presentare questo nutrito ed interessante programma. Il valore dei contenuti proposti è elevatissimo, del resto l’Ariston ha sempre avuto un ruolo cruciale per la nostra città……” Concludendo poi con queste parole: ” Complimenti alla Famiglia Vacchino per la qualità costante delle Manifestazioni e delle proposte dell’Ariston. E’ uno sforzo che va’ loro riconosciuto ed è un obbligo per l’Amministrazione essere vicini all’Ariston.”

Gli Eventi si svolgeranno :- 1 maggio 2015 -Sanremo Dance Festival- Teatro Ariston- Concorso Nazionale di Danza  dalle 14:30 alle 23.

-2 maggio 2015 ore 21:15 Italia di M……are- il nuovo spettacolo di Paolo Migone.

-3maggio 2015 ore 21:15 Gala Tchajkovkkij-opera e balletto -Orchestra Klassika di San Pietroburgo – direttore Maestro Alexandre Kantorov ” amico di Sanremo”

– 7 maggio 2015 ore 21:15 .Mario Biondi -LIVE 2015

-9 maggio 2015 ore 21 Gala di danza -Proballet Sanremo

-12 maggio 2015 ore 21:15 STOMP  – PURO RITMO URBANO

Mariagrazia Bugnella

 

 

************************************************************************************

DOMENICA 26 APRILE 2015


OMAGGIO GIAPPONESE ALLA REGINA MARGHERITA

a cura della

Orchestra a plettro “Delfini d’oro”

Bordighera, Domenica 26 aprile 2015 ore 12.00

Palazzo del Parco

Via Vittorio Emanuele

Il 26 aprile prossimo il M° Hirokazu Nan’ya e il M° Toshifumi Arigadirigeranno l’orchestra giapponese a plettro  “Delfini d’oro” presso il Palazzo del Parco di Bordighera in omaggio alla Regina Margherita di Savoia, grande mecenate dell’arte del mandolino.

Domenica 26 aprile il Maestro Hirokazu Nan’ya, il M° Toshifumi Ariga e l’orchestra giapponese a plettro “Delfini d’oro” renderanno un simbolico omaggio alla Regina Margherita di Savoia con un concerto che si terrà presso il Palazzo del Parco di Bordighera, organizzato dalla Fondazione Italia Giappone in collaborazione con il Comune di Bordighera e con il patrocinio del Consolato del Giappone a Milano.

Da sempre appassionato della cultura italiana e virtuoso del mandolino – per il quale ha vinto numerosi premi e riconoscimenti – il Maestro Nan’ya, ha dedicato la sua vita a questo strumento, esibendosi sia in Giappone sia all’estero, contribuendo alla sua diffusione e promozione nel Paese del Sol Levante attraverso rassegne, concerti ed incontri culturali realizzati tramite le organizzazioni da lui create a Nagoya, sua città natale, quali l’Associazione Japan Mandolin Union-JMU, la Scuola di Arte Mandolinistica, il Museo delle Sonorità Mandolinistiche. Nel 1987, sempre a Nagoya, ha formato l’orchestra a plettro Delfini d’oro”, da lui diretta fin dalla sua fondazione, composta da musicisti dilettanti accomunati dalla passione per la musica e dall’amore per gli strumenti a plettro e divenuta ben presto una presenza rilevante nel panorama mandolinistico nazionale e internazionale, tanto da esibirsi al cospetto dell’Imperatore e dell’Imperatrice giapponesi. Nan’ya in occasione dell’Expo Universale di Aichi del 2005 ha diretto presso la Rainbow Hall di Nagoya il “Mandolin Big Concert”, con un’orchestra composta da 700 mandolinisti provenienti da tutto il Giappone.

Ora con questo concerto il Maestro Nan’ya e l’orchestra “Delfini d’oro”, che nel 2010 hanno effettuato una  tournée nei paesi natii dei compositori legati al romanticismo italiano, intendono celebrare un’altra storica figura dell��arte del mandolino, la Regina Margherita, lei stessa suonatrice dilettante nonché protettrice e sostenitrice dei primi circoli mandolinistici che si costituirono in tutta Italia sul finire dell’Ottocento.

L’orchestra, che sarà in tournée in Italia a fine aprile-inizio maggio,  ha in programma oltre all’evento di Bordighera concerti anche a Brescia, a Napoli e a Roma: nella capitale, tra l’altro, renderà ancora un omaggio alla ReginaMargherita giovedì 30 aprile presso la sua tomba al Pantheon, con la deposizione di fiori e l’esecuzione di alcuni brani del repertorio.

In programma musiche di Toshifumi Ariga – Raffaele Calace – Giuseppe Manente – Enrico Marcelli – Giorgio Miceli – Tamezo Narita.

L’ingresso è libero

 

*********************************************************************************


VENERDI’ 24 APRILE 2015

SANREMO RITORNO ALL’OPERA CON LA TOSCA
Dopo il grande successo riscontrato sul prestigioso palcoscenico sanremese con i tre

appuntamenti eseguiti nella scorsa stagione quali Aida, Nabucco e Traviata, si consolida
ancora una volta la collaborazione tra il Teatro Ariston e l’Associazione “Ritorno all’Opera”,
che per onorare il novantesimo anniversario della morte di Giacomo Puccini, proporranno
per il prossimo 24 Aprile l’opera più rappresentativa del grande genio lucchese: “TOSCA”.

Si tratta di un’altra speciale occasione per la città di Sanremo, di poter ascoltare e rivivere i
momenti della Grande Opera, con un bellissimo allestimento scenografico e la
partecipazione di artisti di livello internazionale.

TOSCA è un’opera in tre atti di Giacomo Puccini su libretto di Giuseppe Giacosa e Luigi
Illica, tratto dall’omonimo dramma di Victorien Sardou. La trama si svolge a Roma,
nell’atmosfera tesa che segue l’eco degli avvenimenti rivoluzionari in Francia e la caduta
della prima Repubbica Romana.

Ad interpretare l’impegnativa e difficile parte di Tosca sarà il Soprano svizzero Christine
Schmid, collaudato Cavaradossi sarà il Tenore Lorenzo Decaro, e nelle perfide vesti del
Barone Scarpia, il noto Baritono imperiese Ivan Marino.

Il Cast sarà accompagnato dal Coro San Gregorio Magno – Trecate diretto dal Maestro
Mauro Rolfi.

A dirigere l’Orchestra Simon Boccanegra sarà la bacchetta del valente Maestro Lorenzo
Tazzieri, presenza già largamente apprezzata dal pubblico Sanremese.

L’allestimento scenografico sarà curato per la prima volta da MOUSIKÉ DRAMA
WORKSHOP che raccoglie la preziosa eredità della celebre Bottega Veneziana, e che
metterà in risalto il lavoro del giovanissimo ed eccezionale regista della Repubblica Ceca
Tomáš Pilar, laureato presso l’Accademia Janacek e Direttore interno del Teatro Nazionale

TOSCA
PREZZI DI INGRESSO: Poltronissima 40,00+3,00 Poltrona 35,00+3,00 Poltrona II° fila 30,00+3,00 I° fila Galleria 32,00+3,00 Galleria 27,00+3,00 Galleria II° fila 22,00+3,00 ridotto ragazzi fino a 12 anni poltronissima 20,00+1,50 poltrona 17,50+1,50 poltrona II 15,00+1,50 Ia fila galleria 16,00+1,50 galleria 13,50+1,50 galleria II° 11,00+1,50
La redazione

*********************************************************************************


VENERDI’ 24 e SABATO 25 APRILE 2015

VENTIMIGLIA CORSA GOLIARDICA MOTORINI E SCOOTER

Fervono i preparativi per la prima corsa goliardica di Motorini e Scooter, che si svolgerà a Ventimiglia il 25 e 26 aprile 2015denominata “ LA 20MIGLIA di VENTIMIGLIA “ organizzata dall’associazione  “Lasciadire”con il patrocinio della Città di Ventimiglia, in collaborazione con il “Moto Club Gentlemen Bordighera”, “No Ducati No Party Club”, “Moto Funelli Bordighera”,“Radio reporter97.it” ,Freeway Urban Fashion e Ristorante Da Nicò

L’evento si svolgerà a Porra frazione di Ventimiglia ,in Via De Amicis 9,dietro il Ristorante Da Nicò ,su terreno privato sterrato , con servizi , ristoro e parcheggi

Ecco il ricco programma dell’evento:

–   Sabato 25 aprile, in mattinata allestimento box partecipanti, controllo ciclomotori e scooter, definizione circuito e intermezzo gastronomico musicale; dalle ore 14 inizio prove libere sino al tramonto.

–   Domenica 26 aprile dalle ore 9,30 alle 12,30 corsa  goliardica scooter (partenza stile LE MANS cronometraggio tramite Transponder), intermezzo gastronomico musicale e dalle 15,30 alle 18,30 corsa goliardica ciclomotori (partenza stile LE MANS cronometraggio tramite  Transponder ), dalle ore 19 premiazione  con musica e funny time.

Pur non essendo una gara,  “LA 20MIGLIA di VENTIMIGLIA”  ha comunque un vincitore che verrà stabilito dal pubblico e dalla giuria sulla base dell’ originalità dei mezzi, dello spirito goliardico di gruppo e dal fair play dei Team.

Tutti i componenti del Team sono anche conduttori e possono susseguirsi durante l ‘evento (circa tre ore, vedi regolamento) alla conduzione del ciclomotore o scooter.

Inoltre il “Moto Club Gentlemen Bordighera“, quest’anno festeggia i 48 anni di attività, con l’attivissimo Presidente Stefano Fornaro, che intendiamo ringraziare per i preziosi consigli offerti per la riuscita della corsa, Moto Club che vanta,  dal proprio vivaio, il campione del mondo di  Enduro “Davide Soreca, se non impegnato con le competizioni, farà da  apripista all’evento.

Pre iscrizione obbligatoria  attraverso mail a [email protected] oppure telefonando al n. 3282350316 (Bruno) ,in cui dovrà essere comunicato il nome del Team ed i nomi partecipanti

www.lasciadire.it

La redazione

 

************************************************************************************


GIOVEDI’ 23 APRILE 2015

SANREMO LE CANZONI CANTATE DURANTE LA GRANDE GUERRA

 

A SANREMO LE CANZONI NEGLI ANNI DELLA GRANDE GUERRA

23 APRILE, TEATRO DEL CASINO

Al Teatro del Casino di Sanremo giovedì 23 aprile alle ore 21 andrà in scena “A dirlo non son buono, mi proverò a cantar”,  un reading-concerto a cura di Enrico de Angelis sulle canzoni negli anni della Grande Guerra. Sul palco Ilaria Peretti voce, Alberto Misuri chitarra, Luca Pighi batteria, Giovanna Peretti e Massimo Trascinelli cori, Enrico de Angelis voce narrante.

Si è cantata molto la Grande Guerra. Ma anche si è cantato durante la Grande Guerra. Nel senso che, nonostante tutto, nonostante la tragedia di un così imponente conflitto, dal 1914 al 1918 l’Italia non ha smesso di praticare la canzone in tutti i generi e tutti i contenuti in voga all’epoca, e pure quelli che proprio allora stavano spegnendosi o viceversa stavano formandosi. Erano infatti gli ultimi sgoccioli della Belle Epoque e con essa del café chantant, eppure partivano da lì artisti cresciuti poi più a tutto tondo, veri e propri cantautori di grande spessore, come Armando Gill, Raffaele Viviani o Ettore Petrolini. Ed è addirittura la canzone italiana tout court che, sulle ceneri della romanza da salotto, nasce in quegli anni, in quanto fino ad allora coltivata solo nei vari orti del linguaggio dialettale, specie quello di Napoli.

Si parla e si canta di tale repertorio coevo alla guerra ma estraneo alla guerra – almeno apparentemente – in questo excursus raccontato da Enrico de Angelis con numerosi esempi musicali interpretati da Ilaria Peretti e i suoi musicisti.

La serata, a ingresso libero, è stata organizzata dal Club UNESCO di Sanremo, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Sanremo e con il Club Tenco.

Intanto, nei prossimi giorni, sul sito www.clubtenco.it partiranno le prevendite per “Pazze idee.. L’eros nella canzone d’autore”, la manifestazione che il Club Tenco organizzerà il 5 e 6 giugno sempre al teatro del Casinò di Sanremo.

La redazione

 

*********************************************************************************

MARTEDI’ 21 APRILE 2015

ANALISI DELLE “MEMORIE” DI LUIGI CADORNA AI MARTEDI’ LETTERARI

Il Centenario della Prima Guerra Mondiale  viene ricordato domani 21 aprile ore 16.30  nei Martedì Letterari con il volume: “Memorie di Luigi Cadorna”. Relazionano  il prof. Aldo Mola, il col. Antonino Zarcone il prof. Tito Lucrezio Rizzo che affronteranno il tema:” Corona, politica e forze Armate all’intervento della Grande Guerra”.

Interviene il generale di Divisione Paolo Bosotti, Comandante della Regione Militare Nord  Presenzia  il  Gen.  Carlo Cadorna.

Concerto del Coro Monte Saccarello.

Nell’ambito del centenario della Prima Grande Guerra domani 21  aprile nel Teatro dell’Opera ore 16.30 si parlerà di “Corona, Politica e Forze Armate all’intervento nella Grande Guerra “

Analisi   delle “Memorie” di Luigi Cadorna  (Ufficio Storico SME – Centro Giolitti- ASS) Partecipano:  il prof. Aldo A. Mola, storico, col. Antonino Zarcone, “Storico militare, docente al CASD (Centro Alti Studi Difesa).

prof. Tito Lucrezio Rizzo, Consigliere Capo Servizio Responsabile della Sicurezza del Quirinale, storico, docente, saggista. Partecipa il Generale di Divisione Paolo Bosotti, Comandante della Regione Militare . Sarà presente il  Gen. Carlo Cadorna.  Concerto del coro Monte Saccarello.

Il Prof. Tito Lucrezio Rizzo, Consigliere Capo Servizio, Responsabile della Sicurezza del Quirinale affronterà nel dettaglio il tema:” Le Istituzioni politiche alla vigilia della Grande Guerra;

Col. Antonino Zarcone, già Capo Ufficio Storico dello SME, docente al CASD (Roma) si soffermerà su :” La carriera militare di Luigi Cadorna; mentre il prof. Aldo A. Mola, Storico, porrà l’accento su:”Luigi Cadorna memorialista della Grande Guerra.”Partecipa il gen. Carlo Cadorna..

In apertura è previsto l’intervento del Generale di Divisione, Paolo Bosotti.

Scrive lo storico Aldo Mola:” Siamo ormai prossimi al centenario dell’intervento dell’Italia nella Grande Guerra: un evento, sappiamo bene, che segnò tutta la storia seguente e pesa ancora oggi. In un Paese afflitto da emotività cronica, l’attenzione va ad aspetti certo drammatici ma del tutto secondari rispetto alle dimensioni di un conflitto che causò non meno di 680.000 morti, un milione e più di mutilati e feriti, l’indebitamento dello Stato, il crollo del potere d’acquisto della moneta e quanto ne seguì sul piano sociale con il declassamento della media e piccola borghesia, nerbo della Terza Italia.

Tra le molte, due domande s’impongono. In primo luogo, vi fu una vera intesa tra il governo presieduto da Salandra e le Forze Armate? Inoltre, l’esecutivo fece davvero gli interessi dell’Italia quando decise di entrare in guerra?

Per rispondere al primo interrogativo occorre analizzare i rapporti tra il governo e il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, sul quale ricadeva la responsabilità di tutte le Forze Armate. Il secondo quesito  impone  l’esame sintetico del percorso dell’esecutivo nel passaggio dall’alleanza difensiva con gli Imperi Centrali (Austria-Ungheria e Germania) a quella offensiva a fianco dell’Intesa (Gran Bretagna, Francia e Russia.”

Si parlerà anche i questo il 21 aprile ai martedì letterari ricordando il centenario della grande Guerra.

Il 24 aprile ore 17.00 nel teatro ell’Opera “Buon compleanno Libereso”. In occasione del novantesimo compleanno il giardiniere di Italo Calvino presenta il suo nuovo libro:”Ricette per ogni stagione”. (Ed. Zem) partecipa il giornalista Claudio Porchia.

Il 28 aprile nel teatro dell’opera alle ore 16.30 la scrittrice italo americana Ben Pastor presenterà il suo ultimo libro:” La strada per Itaca”.(Sellerio editore). Letture del Teatro dell’Albero. Recital del gruppo “P.e.n.e.l.o.p.e  incentro sulle donne nella Resistenza.

“Cinque civili trucidati, forse da paracadutisti tedeschi, nella Creta appena invasa dalla Germania. Anno 1941: è il nuovo, spinoso caso su cui è chiamato a investigare Martin Bora, l’ufficiale-detective protagonista della maggior parte dei romanzi di Ben Pastor. E come d’abitudine nei libri di questa scrittrice – nata in Italia, trapiantata negli Usa, docente universitaria e saggista, appassionata di storia, archeologia e psicologia – la trama ‘gialla’ si accompagna a una indagine più profonda, quella nello spirito dei personaggi e nelle ferite della storia, tra dilemmi morali, conflitti di coscienza, tradimenti e slanci interiori. Emblema di queste lacerazioni è il protagonista, Martin Bora: intriso di senso del dovere fino all’estremo sacrificio, indossa la divisa tedesca ma è dilaniato tra la fedeltà al giuramento e la ribellione agli orrori del nazismo. A Creta Martin dovrà condurre un’indagine pericolosa e intraprendere un viaggio interiore con i propri ideali come unica bussola. La strada per Itaca è metafora del percorso verso la sfuggente verità sulla strage di civili, ma anche del desiderio di far ritorno a una casa, a una Patria sempre più lontana, forse irrimediabilmente perse nei ricordi del Bora fanciullo.”

(Ansa)

Sanremo, 20 aprile 2015

 

***********************************************************************************


Du 21 Février au 25 Mai 2015

Vernissage : samedi 21 février à 11h30.

MENTON VERNISSAGE ANDRE VERDET

MUSEE JEAN COCTEAU COLLECTION SEVERIN WUNDERMAN

EXPOSITION ANDRE VERDET « COSMOGONIES »

 

Du 21 Février au 25 Mai 2015

Vernissage : samedi 21 février à 11h30.

A partir de 11h, la Compagnie Art scène interviendra en introduction au vernissage. Le concert-lecture complet aura lieu dans l’espace d’exposition à partir de 15h30. Le public invité au vernissage aura accès au spectacle avec le carton d’invitation.

***

Quand on regarde les Cosmogonies d’André Verdet on est instantanément émerveillé par le jaillissement flamboyant des couleurs. Puis on ne résiste pas à l’invite d’une promenade dans ses planètes et étoiles en giration.

1 – Pour sa nouvelle exposition temporaire, le musée Jean Cocteau collection Séverin Wunderman de Menton nous plonge, comme autrefois lorsqu’ils se retrouvaient à la villa Santo Sospir, au cœur de l’amitié entre Jean Cocteau et André Verdet. Avec le soutien de la Ville et des services culturels, l’exposition qui se tiendra du 21 février au 25 mai 2015, permet en effet de découvrir et de contempler une extraordinaire série de peintures et de céramiques sur le thème des Cosmogonies, œuvres issues de la Donation André Verdet de 2001 à la Ville de Saint‐Paul de Vence. Cette série rappelle l’histoire commune des deux artistes en faisant directement écho à l’exposition permanente, dédiée aux « Univers » du Prince des poètes, visible jusqu’en novembre 2015.

André Verdet s’initie dès l’enfance à l’étude des étoiles, avec son oncle Joséphin. Grâce à lui, le futur artiste fait l’apprentissage d’un monde qui le suivra toute sa vie.

Verdet commence la création des Cosmogonies en 1970, qu’il poursuivra jusque dans les années 1990. Auparavant, il a fait la rencontre de Jean Cocteau avec lequel une amitié vraie s’est nouée ; enchanté par les Paysages de Provencede Verdet, Cocteau lui dira : « Quand je regarde tes paysages, j’ai l’impression qu’ils me voient, qu’ils ont quelque secret à me dire. »

Entre ces deux périodes de peinture, Verdet se consacre à l’écriture. Il côtoiera ainsi, dans son cher sud de la France, des artistes tels que Picasso, Léger, Braque, Matisse, Miró ou Chagall.

Ancien résistant, initié aux arts dans toutes leurs formes par Jean Giono, Jacques Prévert ou Picasso, il s’illustrera également en poésie (certaines de ses œuvres seront chantées par Mouloudji ou Yves Montand) et en musique.

Sa série des Cosmogonies est cependant l’une de ses collections les plus abouties, les plus encensées par la critique :

« André Verdet est en communion permanente avec le cosmos et les étoiles, ses compagnes d’une vie entière.

Elles sont omniprésentes dans sa peinture et dans ses poèmes. Les espaces cosmiques de Verdet sont constellés d’entités inconnues aux confins des Univers de Cocteau : Espace, Temps, Espace‐temps. Ses Cosmogonies sont faites de force et de plénitude.

Le peintre est resté poète, André Verdet a saisi la palette de couleurs offerte par le cosmos et a laissé son imaginaire s’y promener. Ses tableaux nous donnent à voir la lumière d’infinies transparences qui nous font rentrer dans l’espace, appréhender les distances et imaginer des voyages dans le temps. » (Philippe DELACHE, ancien Directeur de l’Observatoire de Nice).

Horaires d’ouverture

Exposition ouverte du 21 février au 25 mai 2015

Tous les jours de 10H00 à 18H00

Fermé le mardi et le 1er janvier, le 1er mai, le 1er novembre et le 25 décembre

La redaction