Taggia – Recital musico teatrale “Come l’inferno di Dante”

Come l’Inferno di Dante – voci dall’Olocausto

30 gennaio 2014 ore 21:00

Il Teatro del Marchingegno, con la collaborazione della Scuola di Musica O. Respighi di Sanremo e il contributo del Comune i Taggia il 30 gennaio alle ore 21:00 presso l’ex chiesa di Santa Teresa in Taggia, propone il Recital musico teatrale “Come l’inferno di Dante –  Voci dall’Olocausto”. L’evento nato per onorare la ricorrenza della Giornata della Memoria, viene portato in scena alcuni giorni dopo tale data a causa di problemi organizzativi e logistici. Lo spettacolo è aperto a tutti, adulti e ragazzi, ad entrata libera e gratuita. L’iniziativa non ha fine di lucro.

Cosa e perchè….

“Come l’inferno di Dante –  Voci dall’Olocausto” è una lettura teatrale con musiche dal vivo della tradizione ebraica, che ha debuttato l’anno scorso, per inaugurare l’ex Scalo Merci del Comune di Ospedaletti.

Un lavoro teatrale nato per non dimenticare lo sterminio e rendere omaggio alle vittime, ma anche e soprattutto per comprendere le aberranti idee che hanno permesso il diffondersi del sentimento razzista, del germe che dall’intolleranza ha condotto all’Olocausto.

Come…

La drammaturgia di Umberto Salemi, fondata su un attento lavoro di studio e ricerca delle fonti dirette (lettere e note dei deportati), ha dato vita a questo testo erudito e coinvolgente,  occasione di riflessione e approfondimento per tutto il pubblico.

Quattro parti, intervallate dalla musica dal vivo su motivi della tradizione ebraica, curata e interpretati dal prof. Marco Zaccaria (pianoforte) e dal prof. Luciano Capurro (flauto), della Scuola di Musica Respighi di Sanremo, scandiscono altrettanti aspetti di questo lucido  incubo:

le “Origini”, ovvero come una certa cultura ha supportato la nascita dell’Olocausto;

le “Leggi”, quelle a difesa della razza, Fasciste in Italia e Naziste in Germania;

le “Persecuzioni”, attraverso le testimonianze dei sopravvissuti e degli aguzzini;

ed infine “Ghetti, stragi, sterminio”, le testimonianze agghiaccianti sulle deportazioni e sulle condizioni nei Campi di lavoro e morte.

Quattro leggii per altrettanti attori, due musicisti, le videoproiezioni, le testimonianze e i fatti reali, una catasta di abiti e scarpe, sono gli elementi che caratterizzano questo Reading teatrale.

Per chi…

Lo spettacolo è adatto a tutti, adulti e ragazzi.

In scena:

Ai leggii: Barbara Buscaglia, Francesco Camaggio, Luigi Cavicchia, Sergio Raimondo

Alla tastiera: Marco Zaccaria

Al Flauto: Luciano Capurro

Durata:

Il Recital ha una durata temporale di 90 minuti circa.

Disegno luci: Tony Damiano

Scenografia: Sergio Raimondo

Teatro del Marchingegno

Il Presidente

Barbara Buscaglia

Contatti: [email protected] ; Associazione Culturale  “Teatro del Marchingegno”,  Via Stazione 6 – 18018 Arma di Taggia (IM); Barbara Buscaglia cell. 3397811458

La redazione