BANDO CONCORSO PREMIO INTERNAZIONALE “REGINA MARGHERITA” IX EDIZIONE

Oggi 4 gennaio 2020 pubblichiamo il Bando per il Concorso dedicato alla”Regina Margherita” di Savoia  come omaggio per ricordare l’anniversario della sua morte nella città di Bordighera  che  avvenne nel giorno 4 gennaio del  1926.

 PREMIO INTERNAZIONALE “REGINA MARGHERITA” IX EDIZIONE”

L’ Associazione Culturale “Accademia delle Muse” di Bordighera, indice la IX edizione del Premio Internazionale di Pittura e Poesia  “Regina Margherita”  in omaggio alla Regina Margherita, Regina d’Arte e di Cultura.

La partecipazione al concorso è gratuita.

Regolamento 

 Art. 1 – Tema libero

Possono partecipare al premio tutti i cittadini Italiani e stranieri a partire dal sesto anno di età, allegando alle opere il modulo di partecipazione allegato compilato e firmato.

I bambini e ragazzi devono presentare il modulo firmato da almeno uno dei genitori. Per quanto riguarda la partecipazione delle classi, la firma sul modulo dev’essere del docente.

Sezioni previste per i partecipanti al concorso:

Adulti: Pittura e Poesia;

Bambini, Ragazzi e Classi: Poesia.

– a)  Pittura: Opera realizzata utilizzando olii o acrilico su supporto di tela;

– b) Pittura: Opera realizzata con acquerello su cartone.

Misura dei quadri: da cm. 40 X 50  sino a cm. 100 X 150 (spedire o consegnare l’opera senza cornice).

Il retro dell’opera dovrà contenere la scritta di un codice segreto e indelebile dell’Autore, che dovrà essere riportato sul modulo di partecipazione.

– c) Poesia: Da una a tre poesie dattiloscritte in versi liberi,  senza alcun vincolo di stile, lunghezza o formato: in lingua Italiana o in lingua inglese.

Art. 2 – Le opere dovranno essere inviate al seguente indirizzoAssociazione Culturale “Accademia della Muse” Via Pasteur 70-G. Bordighera, entro e non oltre il 20 agosto 2020 farà fede il timbro postale della data di spedizione.  L’elaborato non dovrà avere alcun segno di riconoscimento. All’interno della busta contenente l’elatorato dovrà essere inserita una seconda busta chiusa e senza alcun segno di riconoscimento contenente la dichiarazione (vedi e scarica modulo  a fondo pagina) compilata e sottoscritta dall’autore partecipante al premio, contenente i seguenti dati: nome, cognome, luogo e data di nascita, indirizzo di residenza, telefono, e-mail, numero e data della carta d’identità, titolo del dipinto o della poesia,  liberi da diritti è frutto del proprio ingegno. Dichiara inoltre di essere consapevole che le false attestazioni sono perseguibili a norma di legge e autorizza l’Accademia delle Muse di Bordighera all’utilizzo dei dati personali nel rispetto del D. lgs.n.196 del 30 giugno 2003. (normativa sulla privacy).

Art. 3 – Le spese di spedizione degli elaborati sono a carico dei partecipanti, la posta tassata sarà rifiutata.

Art. 4 – La cerimonia di premiazione del concorso è prevista per il mese di settembre 2020 nel Centro Culturale Polivalente Chiesa Anglicana di Bordighera o altra sede.

Art. 5 – L’Associazione Culturale “Accademia delle Muse” di Bordighera, si riserva il diritto di pubblicare le foto  degli elaborati vincitori e non vincitori con ogni mezzo televisiva/giornalistica/carta stampata/WEB-TV, senza che nulla sia dovuto all’ autore pur garantendo la citazione dell’Autore medesimo.

Art. 6 – Tutte le opere partecipanti al concorso  saranno restituite agli artisti presenti alla cerimonia.

Art. 7 – La Giuria di qualità sarà composta da un minimo di tre a un massimo di sette giurati compreso il Presidente dell’ Associazione Culturale “Accademia delle Muse” di Bordighera, che fungerà anche da Presidente di Giuria.

Art. 8 – I giurati saranno scelti dal Presidente di Giuria.

Art. 9 – Il giudizio della Giuria è insindacabile e inappellabile.

Art. 10 – L’Associazione Culturale “Accademia delle Muse” di Bordighera, declina ogni responsabilità per eventuali smarrimenti o disguidi, che dovessero verificarsi nell’inoltro degli elaborati, per plichi danneggiati e/o pervenuti in ritardo, per eventuali furti o smarrimenti

Art. 11 – Ai primi tre classificati  saranno assegnati i seguenti premi:

– 1° classificato: attestato di merito e medaglia o (altro)

– 2° classificato: attestato di merito e medaglia o (altro)

– 3° classificato:  attestato di merito e megaglia o (altro)

La cerimonia di premiazione (connessione permettendo) sarà ripresa e trasmessa in diretta streaming da www.bordighera.tv (quotidiano on line Web-Tv)

Art. 12 – Oltre ai primi tre premiati, saranno segnalati altri  artisti ai quali sarà consegnato un attestato di merito.

Art.13 – A Tutti i premiati e segnalati sarà garantita la pubblicazione delle opere su www.bordighera.tv (quotidiano on line Web – Tv).

Art. 14 – I partecipanti al premio saranno informati con e-mail circa il luogo, giorno e ora della manifestazione di premiazione, ma onde evitare eventuali disguidi sono pregati di seguire l’evolversi dei preparativi anche su www.bordighera.tv.

Art. 15 – L’Associazione Culturale “Accademia delle Muse” di Bordighera si riserva il diritto di apportare modifiche al presente regolamento in qualsiasi momento.

Art. 16 – La partecipazione al concorso implica l’accettazione di tutte le norme contenute nel presente regolamento.

Segreteria del premio: e-mail:  [email protected] Bordighera,

Il Presidente del Premio Dott.ssa Mariagrazia Bugnella

COPIA E COMPILA LA SCHEDA QUI’ DI SEGUITO PER LA PARTECIPAZIONE AL CONCORSO

A L L’ A S S O C I A Z I O N E    C U L T U R A L E

ACCADEMIA DELLE MUSE”

18012 BORDIGHERA (IM)

D I C H I A R A Z I O N E

Il/La sottoscritto/a……………………………………nato/a ……………………. provincia……………. ………….il…………………………….residente in via………………………………………..a…………………………….tel…………………….cell………………………………e-mail……………………………………………..

Carta identità n.…………………………….. data…………………………

Comune……………..

Chiede

di poter partecipare alla IX edizione del  Premio Internazionale di Pittura e Poesia “Regina Margherita” 2020 di Bordighera.

Dichiara che gli elaborati sono inediti, liberi da diritti, non premiati o segnalati in altri concorsi e che sono frutto del proprio ingegno, dichiara inoltre di essere consapevole che le false attestazioni sono perseguibili a norma di legge.

Autorizza l’Associazione Culturale “Accademia Delle Muse” di Bordighera a:

– utilizzare i propri dati personali nel rispetto del D. lgs.n.196 del 30 giugno 2003. (normativa sulla privacy).

– pubblicare le foto del quadro e le poesie vincitrici e non, con ogni mezzo, televisivo/giornalistico/carta stampata/Web-TV/ senza che nulla sia dovuto all’ autore pur garantendo la citazione dell’Autore medesimo.

– pubblicare le riprese video e le foto realizzate durante la cerimonia del Premio, con ogni mezzo televisivo/giornalistico/Carta stampata/Web-TV/

Poesie: (massimo tre poesie)

Titolo………………………………………

Pittura – olio o acrilico : massimo due quadri. Codice………………………………………………………………

Pittura – acquerello: massimo due quadri Codice………………………………………………………………

Dichiara di essere a conoscenza che la partecipazione alla ottava edizione del Premio Internazionale “Regina Margherita” implica l’accettazione di tutte le norme ed articoli contenuti nel regolamento.

Data ………………Firma leggibile ………………………………………………

da bordighera.it:

Margherita di Savoia nasce a Torino nel 1851. Figlia di Ferdinando di Savoia, duca di Genova e di Maria Elisabetta di Sassonia sposa, il 22 aprile 1868, il futuro Umberto I figlio di Vittorio Emanuele II. Dalle nozze nasce Vittorio Emanuele III. Il 9 gennaio 1878, Umberto sale al trono e Margherita diventa la prima regina d’Italia (clic sulla foto). Margherita era di temperamento volitivo. Seppe raccogliere intorno alla monarchia l’élite culturale e artistica del tempo, anche se esercitò sul consorte e sugli atteggiamenti della corona, in circostanze importanti, un’influenza rigidamente conservatrice.

Margherita venne a Bordighera la prima volta nel settembre del 1879 per ritemprare la sua salute, fortemente scossa dall’attentato contro Umberto, avvenuto a Napoli nel 1878 . Prese alloggio nella Villa Bischoffsheim, in seguito chiamata Villa Etelinda. Al suo arrivo vi furono grandi festeggiamenti. Margherita passava sorridente in mezzo ai bordigotti, che l’ammiravano stupiti di poter vedere da vicino la regina. Quando si trovava a Bordighera, a Margherita piaceva invitare nella sua villa le autorità e i cittadini più eminenti.

Il 1° gennaio 1880, completamente ristabilita, Margherita ritornò a Roma ma, durante il suo soggiorno bordigotto, aveva già conosciuto Padre Giacomo Viale al quale donò un artistico calice. Nel 1880 il signor Bishoffsheim volle incidere un’ epigrafe con la quale si ricordava il soggiorno di Margherita a Bordighera.

l soggiorno a Bordighera convinse Margherita a scegliere la nostra cittadina per fissarvi la sua residenza invernale e primaverile. Per alcuni anni alloggio al Cap Hotel ma, nel 1914, acquistò la Villa Etelinda con la grande proprietà annessa, che dalla Via Romana giunge sino alla Via dei Colli. Nel marzo dello stesso anno faceva iniziare i lavori per la costruzione del palazzo chiamato Villa Margherita. I lavori furono ultimati nel 1915.

Nella villa di Bordighera Margherita passava parecchio del suo tempo in compagnia della propria dama di corte, la contessa Maria Cristina Pes dei Marchesi di Villamarina, di cavalieri e gentiluomini. Margherita veniva a Bordighera ai primi di maggio e vi restava quasi sino a dicembre. Dal 1916 venne ogni anno. Aveva una vera passione per i fiori che collezionava nella sua villa.

Fu nella villa di Bordighera che la regina madre passò gli anni della guerra. Margherita presenziava a molte delle cerimonie che avevano luogo anche nelle località circostanti come Seborga, Borghetto San Nicolò, Sasso, San Biagio, Ospedaletti, San Remo.

E fu proprio nella villa di Bordighera che Margherita morì il 4 gennaio 1926. Le onoranze funebri avvennero sulla Piazza De Amicis, alle quali assistettero oltre che le autorità, migliaia di persone. Al passaggio del corteo, che uscendo dalla Cappella reale della Villa Regina Margherita passò per la via che ancora oggi porta il suo nome, i bordigotti lanciavano dai tetti e dalle terrazze centinaia di fiori.

Terminava così a Bordighera la vita della prima regina d’Italia di cui è possibile ammirare il monumento in prossimità della chiesa di Sant’Ampelio. Margherita ebbe poi onoranze funebri nella capitale.