BORDIGHERA – GLI EVENTI INVERNALI E PRIMAVERILI 2017/2018

 Giovedì 16 novembre 2017  nella Sala Giunta del Comune di Bordighera è stato presentato il calendario degli eventi per l’inverno 2017 e la primavera 2018.

L’Amministrazione Comunale di Bordighera augura ai Cittadini e agli Ospiti

Buon Natale e Felice Anno Nuovo

Il programma contiene gli appuntamenti direttamente organizzati e/o patrocinati dal Comune di Bordighera. Gli spettacoli, se non diversamente indicato, sono ad ingresso libero.

I prezzi degli spettacoli a pagamento sono fissati dalle associazioni organizzatrici. Il pubblico è ammesso fino all’inizio dello spettacolo e limitatamente alla disponibilità dei posti a sedere. Gli spettacoli possono avere orari diversi. La versione on line del depliant è disponibile sul sito turistico ufficiale cittadino www.bordighera.it  Per info: Sportello Informazioni Turistiche, Via Vittorio Emanuele 172 (in prossimità dei Giardini del Palazzo del Parco) 0184262882. 

 

33° INVERNO MUSICALE

 

Lunedì 1 gennaio 2018, Palazzo del Parco, ore 17.30

Concerto di Capodanno “La Gioia in Musica”

Orchestra Sinfonica di Bordighera

Direttore: Massimo Dal Prà

Musiche di Rossini, Bizet, Strauss

 

Sabato 6 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 16.00

Premiazione e Concerto conclusivo

della Prima Rassegna Corale 2018, Città di Bordighera

 

Domenica 21 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 16.00

Stefano Maffizzoni, flauto; Vadim Tchijic, violino

Mozart e i quartetti per flauto ed archi

 

Domenica 28 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 16.00

Franco Pianigiani, contrabbasso; Cristina Orvieto, pianoforte

Musiche di Bottesini, Rota

 

Domenica 4 febbraio, Chiesa Anglicana, ore 16.00

Concerto dell’Orchestra Sinfonica della Città di Bordighera

Direttore: Massimo Dal Prà

“Astor Piazzolla e il Novecento”

Massimo Pitzianti, bandoneòn e fisarmonica; Mario Gullo, chitarra

Musiche di Fauré, Shostakovich, Piazzolla

 

Domenica 11 febbraio, Chiesa Anglicana, ore 16.00

Duo Fortecello
Anna Mikulska, violoncello; Philippe Argenty, pianoforte

Musiche di Faurè, Nin, Servais, Despic, Chopin, Tchaikovsky

 

Domenica 25 febbraio, Chiesa Anglicana, ore 16.00

Sinfonie e Danze a quattro mani

Sandra Landini e Stefano Romani, pianoforte

Musiche di Dvorak, Chabrier, Brahms, Rossini

 

Domenica 4 marzo, Palazzo del Parco, ore 16.00
Orchestra Sinfonica della Città di Bordighera

Direttore: Massimo Dal Prà
Sinfonia n. 3, op. 55, “Eroica” di L. van Beethoven

 

Domenica 11 marzo, Chiesa Anglicana, ore 16.00

Concerto per arpa

Solista: Andrea Pietrobon

Musiche di Nadermann, Tournier, Fauré

 

Domenica 18 marzo, Chiesa Anglicana, ore 16.00

Paganini non ripete

Silvestro Favero, viola; Valter Favero, pianoforte

Musiche di Bruch, Paganini, Grieg

 

Domenica 25 marzo, Chiesa Anglicana, ore 16.00

 “A sud…dove comincia il sogno”

Chantalle Allomello, voce; Celine Cellucci, mandolino;

Fabrizio Vinciguerra, chitarra; Daniele  Ducci, contrabbasso

Testi di Benni, E. De Filippo, Shakespeare, Brecht e altri

 

Domenica 8 aprile, Chiesa Anglicana, ore 16.00

Auguri Rossini!

I Solisti Laudensi – Direttore: Fabio Merlini

Musiche di Rossini, Verdi, Rolla

Biglietti: Intero € 12,00; ridotto (dagli undici ai diciotto ed oltre i sessantacinque anni) € 10,00; fino a dieci anni, gratuito. Concerto del primo gennaio: € 5,00. I biglietti per tutti gli spettacoli si acquistano esclusivamente nel giorno e nel luogo del concerto, dalle ore 14.00.  Info: Uffici cultura e turismo 0184272205; 0184272230 www.bordighera.it

 

I CONCERTI DEL MARE

Sabato 7, 14 e 21 aprile, alle ore 16.00, Chiosco della Musica – Lungomare Argentina, “I Concerti del Mare”. Offerti dai giovani musicisti dell’Associazione Musicale Pentagramma. Ingresso gratuito.

 ^^^^^^^^^

Da mercoledì 13 dicembre, nel locale sito all’entrata (lato destro) della Stazione Ferroviaria di Bordighera: Grande Presepe di Natale, a cura dell’Amministrazione Comunale.

Da venerdì 1 a domenica 3 dicembre, Chiesa Anglicana, dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 16.00 alle ore 18.00 a cura dello Scuola Arte e Pittura di Bordighera: Mostra dei lavori realizzati dagli allievi sia grandi che piccini. Info: 3483203909 [email protected]libero.it

Sabato 2 dicembre, Palazzo del Parco, ore 21.00, 14° Rassegna dei Cori sotto le Stelle, organizzata dall’Associazione culturale Voci e note sotto le stelle di Borghetto San Nicolò. Rassegna di cori della provincia di Imperia e non solo. Info: [email protected]

 

Domenica 3 dicembre, Piazza Mazzini, Piazza Garibaldi, Corso Italia, dalle 8.00 alle 19.00 avrà luogo Bordighera, Città d’Arte, Mostra Mercato di Antiquariato e Collezionismo.

 

Giovedì 7, venerdì 8, sabato 9, domenica 10 dicembre, Sala Rossa del Palazzo del Parco, a cura dell’Associazione Musica…L…Mente: Natale in vista! Laboratori non stop per bambini e ragazzi. Giovedì 7, ore 17.00: La Fabbrica di Babbo Natale con Diandra e “Danziamo e cantiamo tutti insieme con Claudia”. Venerdì 8, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00: Grande Festa con Chantalle, laboratorio musicale, gara di canto, caccia al tesoro e molto altro. Sabato 9, dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 19.00: Laboratorio di Presepi con l’Associazione culturale Voci e note sotto le stelle. Domenica 10, dalle 10.00 alle 12.30: i laboratori di cui sopra e Saluto al Natale, a cura dell’Associazione Musica…L…mente.

 

Venerdì 8 dicembre, Chiesa Anglicana, ore 20.45, La Storia del Bue e dell’Asinello. Spettacolo teatrale della compagnia Anfiteatro di Seregno-Como. Tratto da un delicato, divertente e commovente racconto di Jules Supervielle lo spettacolo narra la Natività di Cristo dall’improbabile punto di vista del Bue e dell’Asinello. Dall’arrivo alla capanna di Betlemme, i due saranno testimoni di un susseguirsi di eventi magici e miracolosi, ma anche grotteschi ed esilaranti. Con Davide Marranchelli e Naya Dedemailan; assistenza tecnica: Giuseppe Di Bello.

 

Venerdì 8, Sabato 9 e domenica 10 dicembre, Centro Storico, dalle ore 8.00 alle 20.00, Mercatino di Natale a cura dell’Associazione U Risveiu Burdigotu. Bancarelle di prodotti tipici ed artigianali e vendita di caldarroste.

Sabato 9 dicembre, Chiesa Anglicana, ore 21.00, l’Associazione Bridge Bordighera presenta: Torneo Federale di Burraco. Domenica 10 dicembre, sempre nella Chiesa Anglicana, ore 11.00, Burraco: 2° Torneo Regionale delle Palme. Info e/o iscrizioni: 0184261639.

Da sabato 9 dicembre presso lo Sportello Informazioni Turistiche sito in Via Vittorio Emanuele 172 (in prossimità dei Giardini del Palazzo del Parco) sarà posizionata una grande Buca delle Lettere per ricevere le letterine, corredate dai disegni natalizi, che i nostri bimbi scriveranno a Babbo Natale. I disegni e le letterine più originali saranno premiate domenica 14 gennaio, Chiesa Anglicana, al termine dello spettacolo: “La Befana vien di notte” (vedi appuntamento del 14 gennaio).

 

Domenica 10 dicembre, Borghetto San Nicolò, Oratorio dell’Annunziata, visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00, XVIII edizione dei Presepi sotto le Stelle a cura dell’Associazione culturale Voci e note sotto le stelle. Domenica 14 gennaio, alle ore 15.00 nell’Oratorio dell’Annunziata avrà luogo la premiazione dei presepi.

 

Sabato 16 dicembre, Palazzo del Parco, ore 21.00, a cura dell’Associazione Culturale Glaux, Pablo per sempre, opera teatrale di Remo Ansaloni dedicata alla vita di Pablo Picasso. Una commedia brillante che fa rivivere gli amori turbolenti e appassionati che si sono intrecciati per il lungo periodo che va dalla giovinezza fino alla morte dell’artista. Tutti i numerosi personaggi che compaiono in scena sono realmente esistiti e ci rivelano un mondo creativo, anticonformista, denso di significati profondi. Non è solo l’amore ad essere narrato, ma anche le concezioni artistiche di Picasso e dei suoi amici più cari; poeti e letterati che hanno segnato una delle epoche più innovative dell’arte contemporanea. Pablo per sempre ci regala una sequenza di dialoghi e monologhi di grande attualità. Biglietti (acquistabili nel giorno dello spettacolo a partire dalle ore 14.00) € 10.00; ridotti € 8.00

 

Da sabato 16 a martedì 26 dicembre, Chiesa Anglicana, dalle ore 16.30 alle 19.00, Mostra di fotografie di Rosanna Calò dal titolo Ritratti in movimento. Immagini tratte dagli spettacoli del Teatro della Tosse che hanno avuto luogo a Bordighera e ad Apricale.

 

Domenica 17 dicembre, Centro cittadino, dalle ore 10.00 alle ore 18.00, BordiChristmas 2017, organizzata dalla Confcommercio di Bordighera che, per l’occasione, diventerà la grande isola del Natale con chiusura al traffico veicolare della città. Una giornata dedicata allo shopping natalizio, ma ricca di eventi rivolti ai bambini e agli adulti con spettacoli di animazione e giocoleria, cori gospel, mercatini di Natale e prelibatezze natalizie.

 

Domenica 17 dicembre, Palazzo del Parco, ore 17.00, Saggio di danza dell’Associazione sportiva A.S.D. Emotion Dance. Biglietti: € 10,00; Info: 3477551476 – [email protected]

 

Giovedì 21 dicembre, Palazzo del Parco, ore 21.00, La Croce Azzurra di Vallecrosia propone uno Spettacolo di danza classica con la Scuola Il Cigno Nero. Ingresso € 10.00, con possibilità di prevendita presso la scuola medesima, avete sede a Vallecrosia in Via Col. Arosio 516. Info: 3338656520.

 

Da Giovedì 21 a martedì 26 dicembre, Sala Rossa del Palazzo del Parco L’Associazione U Risveiu Burdigotu, in collaborazione con diversi artisti organizza Istanti: quando i pensieri prendono forma. Esposizione di dipinti, sculture e fotografie. Giovedì 21: inaugurazione ore 16.00. Orari dalle 16.00 alle 19.00. Nei giorni in cui vi è spettacolo nel teatro del Palazzo del Parco (21, 22, 23 dicembre) la mostra è visitabile anche nelle ore serali.

 

Venerdì 22 dicembre, Chiesa Anglicana, ore 21.00, L’Associazione Musicale Pentagramma presenta Le note del Natale. Musiche del repertorio natalizio.

Venerdì 22 dicembre, Palazzo del Parco, ore 21.00, Concerto di Natale dei Buio PestoAnghezo Tour 2017 a favore dell’Associazione ARKUS, UnCane UnAmico ONLUS di Ventimiglia. La band ligure da anni destina parte dei propri guadagni in beneficenza a favore di pubbliche assistenze o di organizzazioni senza fini di lucro di alto valore sociale; quest’anno ha scelto di supportare l’associazione suddetta. Il fine che ARKUS si prefigge con questo evento è una raccolta fondi per organizzare una piattaforma alimentare e sanitaria permanente a favore degli animali randagi in difficoltà e per realizzare un’oasi felina sul territorio intemelio. Ospiti della serata: i MAD. Biglietti: € 15,00. Info e prenotazioni: [email protected]

Sabato 23 dicembre, Centro Città, ore 15.30, Banda Musicale Borghetto San Nicolò Città di Bordighera. Concerto in forma itinerante con musiche del repertorio popolare e natalizio. Direttore: Luca Anghinoni.

 

Sabato 23 dicembre, Chiesa Anglicana, ore 17.00, Storie di Natale. Spettacolo teatrale della Compagnia Anfiteatro di Seregno/Como. Attraverso canzoni, filastrocche e una divertente ambientazione musicale e narrativa, i bambini entrano nel magico mondo incantato delle fiabe e dei racconti di Natale. Uno spettacolo divertente e poetico, per far rivivere magiche atmosfere di tempi lontani, quando, la Vigilia di Natale, i nonni raccontavano storie ai loro nipoti intorno al fuoco di un camino. Con l’attrice Naya Dedemailan e il musicista/attore Michele Ciarla.

 

Sabato 23 dicembre, Palazzo del Parco, ore 21.00 La Let’s Dance A.S.D. di Ventimiglia presenta In una magica notte di Natale…Una serata incantevole che vedrà impegnati ballerini di età compresa tra i tre anni e mezzo in poi.

 

Domenica 24 dicembre, Porto Turistico, ore 17.00 arrivo di Babbo Natale Sub in collaborazione con il Centro Sub Riviera dei Fiori. Babbo Natale arriva dal mare e porta caramelle e cioccolata calda a tutti i bambini.

 

Domenica 24 dicembre, Piazza Padre Giacomo Viale – Bordighera Alta, dalle ore 17.00, Foegu du Bambin. Come tutti gli anni l’Associazione U Risveiu Burdigotu nel giorno della Vigilia di Natale accenderà in piazza Padre Giacomo Viale il tradizionale Foegu du Bambin. Distribuzione di cioccolata calda e dolcetti al termine della Messa di Mezzanotte.

 

Da domenica 24 dicembre a sabato 6 gennaio, Sasso di Bordighera, Sagrato della Chiesa dei Santi Pietro Paolo, Accensione del tradizionale fuoco natalizio. La sera del ventiquattro, distribuzione di salsicciotti e cioccolata calda all’uscita della Santa Messa di Mezzanotte.

Mercoledì 27, Giovedì 28, Venerdì 29 dicembre, Sala Rossa e Teatro Palazzo del Parco L’ ASD CSEN Professional Dance di Bordighera vi propone la Quinta Edizione di Weekenddance (we can dance). Tre giorni di stage, con insegnanti del mondo del teatro e della televisione, musical, Peter Pan e l’Isola che balla. Rassegna per solisti, duo e gruppi con le scuole di danza della provincia d’Imperia e non solo. Gli stages, il musical e la rassegna sono a pagamento. Info stage: 3497809438-3495744867; Info musical: 3805191489.

Sabato 30 dicembre, Chiesa Anglicana, ore 21.00, Voci di una sera d’inverno. Testi da autori contemporanei e del novecento: Stefano Benni, Umberto Eco, Eduardo De Filippo. Monologhi e atti teatrali saranno preceduti da arie e brani di musica dal vivo. Ideazione e regia Lilia De Apollonia. Interpreti attori Circolo reading & drama-Ventimiglia.

Domenica 31 dicembre, Capodanno nel Centro Storico: Aspettando Mezzanotte! Dalle ore 22.30 Festa di Capodanno in piazza con brindisi e intrattenimenti musicali, a cura degli esercenti di Bordighera Alta.

Lunedì 1 gennaio 2018, Palazzo del Parco, ore 17.30

Inaugurazione del 33° Inverno Musicale

Concerto di Capodanno

“La Gioia in Musica”

Orchestra Sinfonica di Bordighera

Direttore: Massimo Dal Prà

Musiche di Rossini, Bizet, Strauss

Ingresso € 5,00

Biglietti acquistabili esclusivamente nel giorno del concerto al Palazzo del Parco, dalle ore 14.00

 

Martedì 2 gennaio, Palazzo del Parco, ore 18.00, Note per il nuovo anno. Concerto della Banda Musicale Borghetto S. Nicolò, Città di Bordighera. Musiche tradizionali, originali e trascrizioni per iniziare l’anno musicale nel migliore dei modi. Generazioni diverse unite in un linguaggio universale per un messaggio di serenità e gioia. Direttore: Luca Anghinoni.

Sabato 6 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 16.00, 33° Inverno Musicale di Bordighera, Premiazione e concerto conclusivo della Prima Rassegna Corale 2018, Città di Bordighera. Biglietti (acquistabili nel giorno del concerto): intero € 12,00; ridotto € 10.00. Il programma completo dell’Inverno Musicale è disponibile su dépliant specifico, in distribuzione all’ufficio informazioni turistiche e negli esercizi commerciali.

Domenica 7 gennaio, Piazza Mazzini, Piazza Garibaldi, Corso Italia dalle 8.00 alle 19.00 avrà luogo Bordighera, Città d’Arte, Mostra Mercato di Antiquariato e Collezionismo.

 

Domenica 7 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 16.30, l’Associazione Culturale Teatro Helios di Bordighera e l’Associazione Traumerei di Bergamo-Accademia della Musica presentano: Viva, viva la Befana! Spettacolo di prosa e musica dedicato all’Epifania che tutte le feste porta via. Pianoforte: Leonardo Locatelli; voce recitante: Virginia Consoli. Musiche tradizionali natalizie accompagnate da racconti e fiabe buffe e fantastiche sulla figura della simpatica vecchietta con la scopa.

 

Venerdì 12 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 21.00, Concerto della Corale Monte Caggio. La formazione, diretta da Gabriele Cassini, presenta un repertorio di canti tradizionali natalizi religiosi, popolari italiani e internazionali, insieme ad altre canzoni tradizionali folkloristiche dialettali, italiane e internazionali, sia in versione polifonica che accompagnate dalle fisarmoniche.

Sabato 13 Gennaio, Teatro del Palazzo del Parco, ore 21.00, “ossor otteccuppac(la favola di cappuccetto rosso alla rovescia) di Andrea Begnini e Alessandro Bergallo con Alessandro Bergallo regia Alberto Giusta. Le favole non sono affari per bambini. Questo è certo. A maggior ragione se si tratta di Cappuccetto Rosso. Ma chi l’ha detto che il lupo è cattivo e rappresenta il male? E perché la bambina che non risponde al volere dei genitori merita di venire additata con un mantello rosso vergogna? Così Perrot, i Fratelli Grimm e infine il tremendo Disney hanno trasformato una fresca ragazzina che scopre l’età adulta in un sapientina punita perché non rispetta le regole del buon vivere borghese. In un percorso a ritroso che libera la favola dalle stratificazioni moralistiche di tutte le epoche, ecco una nuova e divertente versione di Cappuccetto Rosso, in realtà quella più antica e originale: quella della tradizione orale. Informazioni sull’acquisto dei biglietti, nonché il programma completo della stagione teatrale sono disponibili su dépliant specifico, in distribuzione all’ufficio informazioni turistiche e negli esercizi commerciali. Info: [email protected]

Domenica 14 gennaio alle ore 15.00, Borghetto San Nicolò, Oratorio dell’Annunziata, Premiazione della XVIII edizione dei Presepi sotto le Stelle (vedi appuntamento del 10 dicembre).

 

Domenica 14 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 16.00, La Befana vien di notte. Spettacolo di teatro a cura dell’Associazione Culturale Accademia delle Muse. Poesie, filastrocche e racconti, a cura delle attrici dell’Accademia che incontreranno la magia del Natale e dell’Epifania attraverso le note musicali interpretate dalle Voci Bianche dei piccoli allievi diretti dal Maestro Oleg Boukhovets. Uno spettacolo brillante e divertente rivolto ai bimbi accompagnati da genitori e nonni. Ideato ed organizzato da Mariagrazia Bugnella. Al termine dello spettacolo, sempre nella Chiesa Anglicana, avrà luogo la premiazione delle letterine e i disegni più originali realizzati dai nostri bambini raccolti nella Buca delle Lettere che si trova presso lo Sportello Informazioni Turistiche sito in Via Vittorio Emanuele 172, in prossimità dei Giardini del Palazzo del Parco (vedi appuntamento del 9 dicembre).

Mercoledì 17 gennaio, Palazzo del Parco, ore 10.30, Pimpa Cappuccetto Rosso. Indossata la famosa mantellina rossa, Pimpa incrocia le sue avventure con quelle di Cappuccetto Bianco, Giallo, Verde e Rosso, giocando con le infinite variazioni di una storia che, magicamente, continua a viaggiare nel tempo e nei continenti. Su queste tracce si muove lo spettacolo, agito, recitato e cantato da un’unica attrice che veste i panni di Pimpa e narra, reinventa, costruisce con i bambini uno spettacolo sempre nuovo e diverso, colorato da canzoni su musica originale di Paolo Silvestri, che ha creato sul testo elaborato da Giorgio Gallione una sorta di operina animata con sagome pupazzi e burattini tratti dai disegni di Altan. Lo spettacolo è indirizzato alla scuola d’infanzia e al primo ciclo della primaria. Info e prenotazioni: [email protected] 0106592228; Biglietti: prezzo unico € 5,00

Venerdì 19 gennaio, Palazzo del Parco, ore 21.00, La Compagnia Stabile di Vallecrosia Teatro della Luna presenta Divagazioni teatrali; un mix di scenette e monologhi molto divertenti, di autori vari. Ingresso € 5,00

 

Sabato 20 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 16.30 Conferenza dal titolo I confini e l’identità: come li pensiamo e cosa stanno diventando; implicazioni psicologiche. Interviene Emanuela Marangon, psicologa-psicoterapeuta e professoressa a contratto dell’Università di Torino. Info: http://chiparla-blog.blogspot.it/

 

Sabato 20 gennaio, Palazzo del Parco, ore 21.00, La Cumpagnia d’u Teatru Ventemigliusu presenta la commedia Ina badante pe u paire Bernà, adattata in dialetto ventimigliese da Giuliano Taggiasco. Ingresso € 5,00

 

Domenica 21 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 16.00, 33° Inverno Musicale di Bordighera. Concerto di musica da camera. Mozart e i quartetti per flauto ed archi. Stefano Maffizzoni, flauto; Vadim Tchijic, violino. Biglietti (acquistabili nel giorno del concerto) intero € 12,00; ridotto € 10.00. Il programma completo dell’Inverno Musicale è disponibile su dépliant specifico, in distribuzione all’ufficio informazioni turistiche e negli esercizi commerciali.

Sabato 27 Gennaio, Palazzo del Parco, ore 21,00 “Ridere rende liberi” Liber Theatrum, regia Diego Marangon. Ridere al tempo della Shoah, durante l’Olocausto, si poteva, si faceva, era possibile e lecito?! In occasione della “Giornata della Memoria” ancora una volta “Liber Theatrum” e Diego Marangon dedicano la loro attenzione a un nuovo aspetto della più grande tragedia umana della storia moderna. Uno spettacolo in costante equilibrio tra ricordi, aneddoti e battute, dove si ride e si sorride, spesso amaramente. Dove l’umorismo e l’ironia aiutano a interrogarsi sui poteri e sulla forza d’urto del riso, per riflettere sul senso del comico nel cuore del dolore quando, a complicarne le dinamiche, interviene la relazione che sussiste fra il carnefice e la vittima e sono gli aguzzini a contendere ai perseguitati “l’ultima risata”. Informazioni sull’acquisto dei biglietti, nonché il programma completo della stagione teatrale sono disponibili su dépliant specifico, in distribuzione all’ufficio informazioni turistiche e negli esercizi commerciali. Info: [email protected]

Da sabato 27 gennaio a domenica 4 febbraio, Chiesa Anglicana, dalle ore 10.00 alle ore 17.30 Mostra di Arte Sacra di Rita Trebò e Mostra di paesaggi a cura di Giovanni Beraldi. Info: 3386947995

Domenica 28 gennaio, Chiesa Anglicana, ore 16.00. 33° Inverno Musicale di Bordighera. Concerto di musiche di Giovanni Bottesini e Nino Rota. Franco Pianigiani, contrabbasso; Cristina Orvieto, pianoforte. Biglietti (acquistabili nel giorno del concerto) intero € 12,00; ridotto € 10.00. Il programma completo dell’Inverno Musicale è disponibile su dépliant specifico, in distribuzione all’ufficio informazioni turistiche e negli esercizi commerciali.

 

Direzione artistica ed organizzativa

Dario Grassano, Luca Moreno

(Comune di Bordighera)

 

Progettazione grafica e stampa

Gabriele Russo Design

 

Servizi fotografici: Eugenio Conte

 

Distribuzione: mgbservizi.com

 

www.bordighera.it

 

 

Il primo spettacolo della Stagione Teatrale di Bordighera edizione 2018

Sabato 13 Gennaio, Teatro del Palazzo del Parco, ore 21.00, “ossor otteccuppac” (la favola di cappuccetto rosso alla rovescia) di Andrea Begnini e Alessandro Bergallo con Alessandro Bergallo regia Alberto Giusta. Le favole non sono affari per bambini. Questo è certo. A maggior ragione se si tratta di Cappuccetto Rosso. Ma chi l’ha detto che il lupo è cattivo e rappresenta il male? E perché la bambina che non risponde al volere dei genitori merita di venire additata con un mantello rosso vergogna? Così Perrot, i Fratelli Grimm e infine il tremendo Disney hanno trasformato una fresca ragazzina che scopre l’età adulta in un sapientina punita perché non rispetta le regole del buon vivere borghese. In un percorso a ritroso che libera la favola dalle stratificazioni moralistiche di tutte le epoche, ecco una nuova e divertente versione di Cappuccetto Rosso, in realtà quella più antica e originale: quella della tradizione orale.

 

Il secondo spettacolo della Stagione Teatrale di Bordighera edizione 2018

Sabato 27 Gennaio, Palazzo del Parco, ore 21,00 “Ridere rende liberi” Liber Theatrum, regia Diego Marangon. Ridere al tempo della Shoah, durante l’Olocausto, si poteva, si faceva, era possibile e lecito?! In occasione della “Giornata della Memoria” ancora una volta “Liber Theatrum” e Diego Marangon dedicano la loro attenzione a un nuovo aspetto della più grande tragedia umana della storia moderna. Uno spettacolo in costante equilibrio tra ricordi, aneddoti e battute, dove si ride e si sorride, spesso amaramente. Dove l’umorismo e l’ironia aiutano a interrogarsi sui poteri e sulla forza d’urto del riso, per riflettere sul senso del comico nel cuore del dolore quando, a complicarne le dinamiche, interviene la relazione che sussiste fra il carnefice e la vittima e sono gli aguzzini a contendere ai perseguitati “l’ultima risata”.

 

Il terzo spettacolo della Stagione Teatrale di Bordighera edizione 2018

Sabato 17 Febbraio – Teatri del Cielo “Giovanna d’Arco”, Palazzo del Parco, ore 21.00. Sei attrici siciliane in scena per uno spettacolo il cui debutto è previsto per Domenica 3 Dicembre 2017 presso il Teatro Comunale Margherita di Caltanissetta per la stagione 2017/2018 con la direzione artistica di Moni Ovadia. In una famiglia del sud la Madre e le Sorelle si preparano per i solenni festeggiamenti della santa del paese, la Santuzza, Santa Giovanna D’Arco.  Il mondo visionario e rivoluzionario dell’eroina francese e santa cattolica, condannata al rogo ed arsa viva nel maggio del 1431. L’incredibile quanto affascinante vita di una pulzella divenuta mito.

 

Il quarto spettacolo della Stagione Teatrale di Bordighera edizione 2018

Sabato 3 Marzo – I Teatri Soffiati “Fagioli”. Spettacolo per bambini e laboratorio a seguire, Chiesa Anglicana, ore 16.30. Dalla celebre fiaba inglese “Jack e il fagiolo magico”, le vicende dei due orfanelli Eso e Fedo, irrimediabilmente votati al vagabondaggio. Cresciuti a fiabe e favole, in esse hanno scoperto fondamentali insegnamenti per la vita, raccontando storie per vivere, ma soffrendo la fame, così i pochi fagioli nel piatto, costante alimento nell’immaginario delle favole, diventeranno pretesto per un racconto che, se non placa proprio la fame, saprà senz’altro scaldare i cuori.

 

Il quinto spettacolo della Stagione Teatrale di Bordighera edizione 2018

Sabato 10 Marzo – Compagnia Deloi “I Corteggiatori – Amore a colpi di poesia”, Chiesa Anglicana, ore 21.00. Spettacolo selezionato per In Scena! Italian Theater Festival New York 2014. Una Comedy d’Autore tutta italiana, fatta di dialoghi serrati e battute coinvolgenti, che usa anche le parole dei poeti Merini, Marquez, Neruda. Uno spettacolo nel quale poesia e umorismo si legano perfettamente in un gioco continuo, ricco di colpi di scena.

 

Il sesto spettacolo della Stagione Teatrale di Bordighera edizione 2018

Sabato 17 marzo – Teatro nelle Foglie ”Ballata d’autunno”, Palazzo del Parco, ore 21.00 è un’opera multidisciplinare che unisce il teatro d’ombre, il mimo, l’acrobatica aerea, la danza, la manipolazione e il clown. In essa si mescolano così la forza del circo, l’improvvisazione del teatro di strada e la poesia del teatro di figura, veicolati dal linguaggio universale del corpo, dello sguardo e delle ombre. Personaggi senza parole ci trasportano in una performance fuori dal tempo, che narra la scoperta di un mondo nuovo, una realtà da esplorare e in cui perdersi, una periferia che si trasforma in una foresta nella quale è necessario cercare la propria strada, il proprio luogo di appartenenza, la propria identità. Uno spettacolo ricco di immagini forti, con netti contrasti di luci e ombre, di colori caldi e freddi, di silenzi stridenti e melodie cullanti. I personaggi sono passeggeri di una zattera che naviga nel tempo, sospesi fisicamente e metaforicamente. Una coltre di ghiaccio che ricopre tutto, che congela il tempo e sospende l’aria. Un’atmosfera post-atomica, dove tutti gli elementi della città restano presenti, ma stravolti dal tempo, dall’abbandono e dalla natura che ha preso il sopravvento. Una città senza nome, che ha perso la sua identità: invasa dalla natura e spoglia di abitanti. Una città silenziosa, dove l’unico linguaggio è quello del vento che solleva in turbinii concentrici le foglie secche. Una città sospesa nel tempo, dove i secondi cadono lenti come una foglia che si stacca dal ramo.Due ombre che compaiono dal sottosuolo, memorie di un tempo passato, ricordi che tornano ad affiorare…

 

Il settimo spettacolo della Stagione Teatrale di Bordighera edizione 2018

Sabato 24 Marzo – Aldo Rapé “Pinuccio storia di un amore”. Chiesa Anglicana, ore 21.00, Miglior Monologo Premio Internazionale per il Teatro e la Drammaturgia Tragos. Piccolo Teatro di Milano/Febbraio 2017. Pinuccio è la storia, accompagnata dalla musica, di uno dei tanti, forse troppi, bambini che hanno lavorato nelle miniere di mezza Sicilia. E’ la storia di una città, Caltanissetta, capitale mondiale dello zolfo. E’ la storia del riscatto di un’isola, la Sicilia, e forse della sua condanna.

 

Le giornate dedicate alle Associazioni Culturali del comprensorio che sono entrate a far parte della Rassegna Teatrale di Bordighera edizione 2018. Giovedì 29, Venerdì 30, Sabato 31 marzo e 1 Aprile. Evento dedicato alle Associazioni Teatrali-Musicali. Chiesa Anglicana ore 21.00. Si è offerta la possibilità a quattro realtà associative teatrali-musicali locali, di avere a disposizione un palcoscenico per la messa in scena di un loro lavoro, inserendolo nel cartellone della stagione teatrale ufficiale. Ecco il programma delle quattro giornate:

 

Il primo dei quattro spettacoli realizzati dalle associazioni locali

Giovedì 29 marzo, Chiesa Anglicana, ore 21.00, Associazione Culturale Musicomio presenta: Per campar ci vuol fortuna. La proposta, il cui esordio assoluto avverrebbe proprio in occasione dell’evento inerente alla stagione teatrale di Bordighera, tra il 29 marzo e il 1 aprile presso la Chiesa Anglicana, consiste in uno spettacolo teatrale/musicale dove una o più voci narranti, musica e canzoni si intrecciano dando vita ad una esibizione multiforme ma allo stesso tempo coordinata e coerente. Attori e musicisti, di fatto, si alternano e dialogano tra di loro, ognuno con la propria modalità espressiva, costruendo un racconto in bilico tra uno spettacolo teatrale, un musical e un concerto.

 

Il secondo dei quattro spettacoli realizzati dalle associazioni locali

Venerdì 30  marzo, Chiesa Anglicana, ore 21.00, Accademia delle Muse presenta: La casa di Bernarda Alba. Il testo teatrale messo in scena dall’Accademia delle Muse appartiene ai Grandi Classici del Teatro, scritto da Federico Garcìa Lorca nel 1936 a Madrid; venne rappresentato per la prima volta l’8 marzo del 1945 a Buenos Aires al Teatro Avenida dalla grande attrice Margarita Xirgu. I critici e studiosi considerano “ La casa di Bernarda Alba” il capolavoro di Garcìa Lorca e la più importante opera del teatro spagnolo contemporaneo, un dramma sobrio, essenziale. L’opera racconta la storia di Bernarda Alba e le sue cinque figlie nubili, che dopo la morte del padre sono costrette ad otto anni di lutto e di mancanza di contatti con l’esterno della casa. Arriva un uomo a stravolgere le loro vite e a far riemergere le passioni represse delle sepolte vive per ordine della madre-carceriera, che vuole solo salvare l’onore della sua casa. Bernarda: Doriana Valesini; La Ponzia: Monica Ferrari; La serva: Lucia Morlino. Le Figlie: Elena Abate, Liana Iacchi, Donata Graffino, Marta Collu, Lodovica. Regia Mariagrazia Bugnella.

 

Il terzo dei quattro spettacoli realizzati dalle associazioni locali

Sabato 31 marzo, Chiesa Anglicana, ore 21.00, Teatro dei Mille Colori presenta: Pot-pourri. Due attori in scena raccontano attraverso brevi monologhi le debolezze dell’Essere Umano passando da personaggi immaginari all’apparenza slegati tra loro, ma uniti dalla stessa voglia di riscatto così la strega Grimilde si confronta con la Portinaia Apollonia anche lei vista come una strega da un bambino in tempo di guerra, o il delirio di un uomo “malato” di Puntualità con la forza della speranza di Penelope raccontata da una stramba lettrice, e per finire con un originale e imprevedibile Otello.

 

Il quarto dei quattro spettacoli realizzati dalle associazioni locali

Domenica 1 aprile, Chiesa Anglicana, ore 17.30, Associazione culturale Helios presenta: Il rabbino Gesù ed altri racconti. E’ un tipico teatro di narrazione composto da due parti : il primo, di e con Salvatore Motta, attore catanese, si intitola Nonni/Avi ed è un viaggio nella memoria durante l’emigrazione di inizi 900 ; la seconda parte, Il Rabbino Gesù, testo di Virginia Consoli e interpretazione di Salvatore Motta, narra di un singolare personaggio che riesce con la propria ingenuità a vivere nel proprio mondo anche durante il dramma della Seconda guerra mondiale riuscendo anche a salvare un gruppo di ebrei.

 

L’ottavo spettacolo della Stagione Teatrale di Bordighera edizione 2018

Venerdì 6 Aprile – Generazione Disagio “Dopodiché stasera mi butto”. Palazzo del Parco, ore 21.00. Tra gli altri premi ricevuti, vincitore al Play Festival 1.0 2015 – Roma e Bando Visionari 2015, Teatro Off – Como. Lo spettacolo è un cinico e spassoso gioco dell’oca che mira all’annullamento, in cui il pubblico viene invitato a scaricare tutti i suoi problemi su un attore che è un giocatore-pedina e che si contenderà con gli altri la possibilità di arrivare per primo alla casella finale: quella del suicidio. Varie prove e imprevisti faranno avanzare o indietreggiare i personaggi su un tabellone, anche grazie all’aiuto del pubblico dal vivo.

 

Il nono spettacolo della Stagione Teatrale di Bordighera edizione 2018

Sabato 21 Aprile – Gianfelice Facchetti e Ottavo Richter Trio “Eravamo quasi in cielo”, Palazzo del Parco, ore 21.00. Uno dei figli del mitico terzino e capitano dell’Inter e della Nazionale di calcio Giacinto in una pièce teatrale (musicale) che racconta in modo inedito una delle pagine più romantiche del calcio italiano, scritta dai pompieri. L’eroica impresa dei Vigili del Fuoco Spezia che, guidati da Ottavio Barbieri, ebbero ragione del Grande Torino conquistando il titolo di Campioni d’Italia.

 

SPETTACOLI DEDICATI ALLE QUATTRO ASSOCIAZIONI DEL NOSTRO COMPRENSORIO

 

Giovedì 29 marzo, ore 21.00, Chiesa Anglicana, l’Associazione Culturale Musicomio presenta: Per campar ci vuol fortuna. La proposta, il cui esordio assoluto avverrebbe proprio in occasione dell’evento inerente alla stagione teatrale di Bordighera, tra il 29 marzo e il 1 aprile presso la Chiesa Anglicana, consiste in uno spettacolo teatrale/musicale dove una o più voci narranti, musica e canzoni si intrecciano dando vita ad una esibizione multiforme ma allo stesso tempo coordinata e coerente. Attori e musicisti, di fatto, si alternano e dialogano tra di loro, ognuno con la propria modalità espressiva, costruendo un racconto in bilico tra uno spettacolo teatrale, un musical e un concerto.

 

Venerdì 30 marzo, ore 21.00, Chiesa Anglicana, l’Accademia delle Muse presenta: La casa di Bernarda Alba. Il testo teatrale messo in scena dall’Accademia delle Muse appartiene ai Grandi Classici del Teatro, scritto da Federico Garcìa Lorca nel 1936 a Madrid; venne rappresentato per la prima volta l’8 marzo del 1945 a Buenos Aires al Teatro Avenida dalla grande attrice Margarita Xirgu. I critici e studiosi considerano “ La casa di Bernarda Alba” il capolavoro di Garcìa Lorca e la più importante opera del teatro spagnolo contemporaneo, un dramma sobrio, essenziale. L’opera racconta la storia di Bernarda Alba e le sue cinque figlie nubili, che dopo la morte del padre sono costrette ad otto anni di lutto e di mancanza di contatti con l’esterno della casa. Arriva un uomo a stravolgere le loro vite e a far riemergere le passioni represse delle sepolte vive per ordine della madre-carceriera, che vuole solo salvare l’onore della sua casa. Bernarda: Doriana Valesini; La Ponzia: Monica Ferrari; La serva: Lucia Morlino. Le Figlie: Elena Abate, Liana Iacchi, Donata Graffino, Marta Collu, Lodovica. Regia Mariagrazia Bugnella.

 

Sabato 31 marzo, ore 21.00, Chiesa Anglicana, Il Teatro dei Mille Colori presenta: Pot-pourri. Due attori in scena raccontano attraverso brevi monologhi le debolezze dell’Essere Umano passando da personaggi immaginari all’apparenza slegati tra loro, ma uniti dalla stessa voglia di riscatto così la strega Grimilde si confronta con la Portinaia Apollonia anche lei vista come una strega da un bambino in tempo di guerra, o il delirio di un uomo “malato” di Puntualità con la forza della speranza di Penelope raccontata da una stramba lettrice, e per finire con un originale e imprevedibile Otello.

Domenica 1 aprile, ore 17.30, Chiesa Anglicana, l’Associazione culturale Helios presenta: Il rabbino Gesù ed altri racconti. E’ un tipico teatro di narrazione composto da due parti : il primo, di e con Salvatore Motta, attore catanese, si intitola Nonni/Avi ed è un viaggio nella memoria durante l’emigrazione di inizi 900 ; la seconda parte, Il Rabbino Gesù, testo di Virginia Consoli e interpretazione di Salvatore Motta, narra di un singolare personaggio che riesce con la propria ingenuità a vivere nel proprio mondo anche durante il dramma della Seconda guerra mondiale riuscendo anche a salvare un gruppo di ebrei.

 

Il primo dei quattro spettacoli realizzati con il Teatro dell’Archivolto

Mercoledì 17 gennaio, Palazzo del Parco, ore 10.30 Pimpa Cappuccetto Rosso è uno spettacolo/gioco ispirato alla “fiaba tra le fiabe” e alle molte riscritture, rielaborazioni, disegni, poesie, canzoni prodotte su questo tema divenuto ormai universale. Francesco Tullio Altan in particolare ha dedicato a Cappuccetto Rosso un intero libro di illustrazioni e spesso, nella rivista PIMPA sono comparsi scherzi, frammenti, giochi e filastrocche che vedevano proprio la cagnolina a pois, vestire i panni della bimba della fiaba. Su queste tracce si muove lo spettacolo, agito, recitato e cantato da un’unica attrice che veste i panni di Pimpa e narra, reinventa, costruisce con i bambini uno spettacolo sempre nuovo e diverso, colorato da canzoni su musica originale di Paolo Silvestri, che ha creato sul testo elaborato da Giorgio Gallione una sorta di operina animata con sagome pupazzi e burattini  tratti dai disegni di Altan. (Testo di Giorgio Scaramuzzino).

 

Il secondo dei quattro spettacoli realizzati con il Teatro dell’Archivolto

Venerdì 16 marzo, Palazzo del Parco, ore 10.30, Dentro gli spari Se per alcuni può sembrare arduo parlare ai ragazzi di un argomento così ostico, è altrettanto importante cercare un momento di riflessione su uno degli aspetti più importanti che attraversa la nostra quotidianità e che impedisce la funzione democratica del vivere sociale. Il romanzo “Io dentro gli spari” di Silvana Gandolfi è sicuramente un’occasione che non potevamo non sfruttare. Impareremo perciò a conoscere che non c’è una mafia, ma esistono tante mafie, che hanno molte particolarità in comune e che riguardano tutti quanti in qualche modo. Lo spirito della storia è proprio questo: indagare sulla solitudine di chi ha il coraggio di affrontare uno dei mali più dannosi alla società, sia pure esso un bambino. Il coraggio della verità e di porsi nei confronti della società con un’etica che guardi all’uguaglianza e al rispetto delle regole. Insomma un momento di grande riflessione, dove si tenterà di aprire porte mai aperte, senza dare risposte certe ma far scaturire domande fondamentali. Questo ci sembra il compito del teatro nei confronti della scuola e del lavoro degli insegnanti. (Testo di Giorgio Scaramuzzino).

 

Il terzo dei quattro spettacoli realizzati con il Teatro dell’Archivolto

Giovedì 22 marzo, Palazzo del Parco, ore 10.30, Ganda. Leggo su un romanzo che il famoso rinoceronte di Durer sarebbe naufragato nelle acque davanti a Genova. Mi incuriosisco. Sarà vero? Da questa curiosità è partita una ricerca lunga e laboriosa che ha portato a ricostruire la vera storia dell’animale disegnato dal noto pittore e incisore tedesco. Questa è una storia assolutamente da raccontare perché oltre ad essere quasi inedita, ha in sé tutti quegli elementi epici e storici di una grande storia. Ad affiancarmi nello spettacolo ho chiesto l’aiuto di un grande artista contemporaneo Gek Tessaro. Due volte premio Andersen e artista completo. La sua arte e la sua poesia contribuiscono a rendere l’evento teatrale un appuntamento con la meraviglia e lo stupore. (Testo di Giorgio Scaramuzzino).

 

Il quarto dei quattro spettacoli realizzati con il Teatro dell’Archivolto

Venerdì 20 aprile, Palazzo del Parco, ore 10.30. Razza di italiani! Con questo spettacolo desideriamo riflettere sul dramma che il popolo ebraico ha vissuto in un tempo non molto lontano e che ancora si affaccia prepotentemente sulle cronache giornalistiche: l’antisemitismo. Scavando nella storia, soprattutto italiana, cercheremo di capire le origini e lo sviluppo dell’odio razzistico verso gli ebrei, attraverso le testimonianze dei sopravvissuti e di chi ha scelto di stare dalla parte dell’odio di razza. Sì, perché anche noi italiani abbiamo partecipato e favorito la persecuzione e lo sterminio di persone indifese e sole, spalleggiando e anche a volte anticipando i dettami del nazismo. Tema questo spesso e volentieri dimenticato e censurato nei testi scolastici. Uno spettacolo che vuole ricordare che nella nostra costituzione sono molto chiari, tra gli altri, due concetti: è vietata la “Riorganizzazione del disciolto partito fascista” e che “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, ecc.” (Testo di Giorgio Scaramuzzino).

 

TEATRO DEI MILLE COLORI

 

 

 

Spettacoli per Natale 2017/18 da rappresentare nelle date del 26, 27, 28, 30 dicembre 2017 e 2, 3, 4, 5 gennaio 2018 di cui 7 in forma itinerante (1 spettacolo sarà ripetuto 2 volte ossia “Gli Irriducibili Romantici” in date non vicine) e 1 in forma fissa.

 

 

MARTEDI 26 DICEMBRE ORE 15.30 CENTRO CITTADINO

“Gli Irriducibili Romantici”: Un originale e allo stesso tempo divertente “Duo Rinascimentale” si presenterà per intrattenere tutti con un tocco di stile, magia e fantasia. Tutti rimarranno coinvolti piacevolmente da questa stravagante idea. I personaggi saranno sui trampoli e si muoveranno per incontrare e lasciarsi fotografare e divertire l’ignaro pubblico.

 

MERCOLEDI 27 DICEMBRE ORE 15.30 CENTRO CITTADINO

Gigi e il suo Fiore: Gigi, un buffo ed altissimo giardiniere accompagnato da uno splendido bocciolo oltre alle piante ha una grande passione… “Cantare”…..soprattutto canzoni che parlano di Fiori; così ritornano motivi che hanno segnato la storia della Canzone Italiana ma vestite con un abito nuovo: “Grazie dei Fior, Fiorin Fiorello, Rose Rosse, i Papaveri, Pippo non lo sa, Se Piove, Ci vuole un Fiore, Il Pinguino Innamorato ,Quel Mazzolin di Fiori” ecc. nasce così uno spettacolo unico nel suo genere capace di divertire tutti. Tutta la performance è amplificata per situazioni itineranti e il Giardiniere e il suo Fiore saranno sui trampoli per avere maggiore visibilità.

 

GIOVEDI 28 DICEMBRE ORE 15.30 CENTRO CITTADINO

Don Chisciotte e la Bella Dulcinea: Immaginate di incontrare il più stralunato e sognatore dei cavalieri che in groppa al suo malconcio destriero rincorre e cerca di concupire la bella contadinotta Dulcinea. Nasce un animazione divertente e festosa dove si può essere fotografati con questi due divertenti personaggi. I due personaggi saranno sui trampoli.

 

SABATO 30 DICEMBRE ORE 15.30 CENTRO CITTADINO

Circo in Pillole: Un gruppo di tre Clown porteranno la loro allegria in giro per le vie accompagnati dalle loro carretto musicale a tema. Due Trampolieri e un animatrice che si occupa del Carretto. Bolle di sapone giganti, magie e gag, Bolas, e giocoleria sono l’ingrediente per uno spettacolo itinerante adatto ai bambini e grandi di tutte le età.

 

MARTEDI 2 GENNAIO ORE 15.30 CENTRO CITTADINO

“Gli Invasati”: Bellissime piante ornamentali nel loro vaso sono pronte a stupire e divertire l’ignaro pubblico, nessuno rimarrà indifferente alla vista di questa nuova e originale idea. Un tocco di colore e originalità: le piante scherzeranno con i passanti, si lasceranno fotografare o accenneranno qualche passo di danza. All’ interno delle piante mimi esperti sapranno creare situazioni di grande meraviglia. Oltre ad aver partecipato ai più importanti festival del Teatro di Strada italiani, sono vincitori del premio della critica al VI° Festival des Artistes de Rue di Aosta anno 2008. Presenti, come Evento accreditato, al Carnevale di Venezia 2009, Salone del gusto a Torino anno 2008, Carri Fioriti Sanremo anno 2010, Milano Bit Casinò di Aux En Provence, EuroFlora, Milano Expo.

 

MERCOLEDI 3 GENNAIO ORE 15.30 CENTRO CITTADINO

La Grande Mascotte Tigro e “In Groppa al Clown”: Un Bellissimo gonfiabile raffigurante Tigro e pronto a divertire tutti i bambini. Dentro vi è un animatore che si sposta divertendo tutti e visibile da lontano perché è alto 3 mt. Ad accompagnarlo ci sarà uno stralunato personaggio in groppa ad un Clown, anche lui molto alto.

 

GIOVEDI 4 GENNAIO ORE 15.30 CORSO ITALIA (POSTAZIONE FISSA)

 “Cappuccetto Rock”: La più famosa e conosciuta fiaba Europea viene presentata con un vestito nuovo, utilizzando come leitmotiv brani che hanno segnato la musica Rock. I Pupazzi daranno vita così ad una divertente versione Rock volta a far conoscere alle nuove generazioni la musica che ascoltavano la maggior parte dei loro padri, o a volte nonni, senza trascurare momenti di riflessione legati al rispetto della natura, al valore dell’amicizia e all’autostima fondamentale per una sana crescita interiore. Vincitore del Premio Silvano D’Orba Burattinai D’Italia 2017.

 

VENERDI 5 GENNAIO ORE 15.30 CENTRO CITTADINO

“Gli Irriducibili Romantici”: Un originale e allo stesso tempo divertente “Duo Rinascimentale” si presenterà per intrattenere tutti con un tocco di stile, magia e fantasia. Tutti rimarranno coinvolti piacevolmente da questa stravagante idea. I personaggi saranno sui trampoli e si muoveranno per incontrare e lasciarsi fotografare e divertire l’ignaro pubblico.

La redazione