DIANO MARINA – UN TAPPETO DI UN MILIONE DI PETALI PER L’INFIORATA DEL CORPUS DOMINI

 

 

 

UN TAPPETO DI UN MILIONE DI PETALI

PER L’INFIORATA DEL CORPUS DOMINI

In occasione dell’importante ricorrenza religiosa, domenica 18 si rinnova lo storico e suggestivo appuntamento nel centro di Diano Marina.

Nel pomeriggio, analoga iniziativa nella frazione di Diano Calderina.

Domani, sabato 17, sul Molo delle Tartarughe, prima sosta del week end in Riviera per decine di esemplari di Fiat Barchetta, in arrivo da tutta Italia.

Ufficio Iat aperto tutti i giorni, ininterrottamente dalle ore 9 alle 19.

 

 

 

 

 

 

 

L’ultimo week end di primavera – per il calendario, non certo per il termometro – a Diano Marina è caratterizzato da un attesissimo appuntamento della tradizione religiosa. Ma c’è anche dell’altro, in attesa dell’estate…

finaliste miss livorno giro con le macchine x i bagni e la citta’

 

 

 

 

 

 

 

FIAT BARCHETTA SUL MOLO DELLE TARTARUGHE

Domani, sabato 17, in mattinata, dalle ore 10 circa, il Molo delle Tartarughe, nell’ambito del raduno “La Riviera di Ponente Ligure, un crogiolo di mare, tradizioni e buona cucina”, ospiterà decine di Fiat Barchetta. Per gli equipaggi è previsto un coffee break, la visita al Museo Civico, una passeggiata nel centro cittadino ed il pranzo in un locale sulla spiaggia. La comitiva lascerà Diano Marina (prima tappa di un tour di due giorni che toccherà anche Imperia, San Bartolomeo al mare, Cervo ed Alassio) nel primo pomeriggio. Il raduno è organizzato dalla sezione ligure dell’attivissimo Barchetta Club Italia (con sede nazionale a Roma), nelle persone di Carlo Sinieri e Lucia Varalli. Quello precedente si è svolto nei giorni scorsi in Abruzzo. La Fiat Barchetta è un’autovettura spider prodotta negli stabilimenti della casa torinese dal 1994 al 2005, che ha riportato la Fiat nel campo delle spider dopo un lungo periodo di assenza.

Il raduno delle Fiat Barchetta precederà di una settimana quello, altrettanto prestigioso, degli storici motocicli Parilla, protagonisti a Diano Marina da venerdì 23 a domenica 25.


UN’INFIORATA DA RECORD

Oltre cento sacchi, pari ad un milione, forse più, di coloratissimi e profumati petali colorati (rose rosse, rosa, gialle e bianche, nonchè fiori di ginestra) ricopriranno per tutta la mattinata di domenica 18 oltre 2 mila metri quadrati del centro cittadino (Piazza Martiri della Libertà  e via Genala), proponendo immagini e simboli della tradizione religiosa. E’ l’Infiorata del Corpus Domini, l’evento più tradizionale di Diano Marina, un appuntamento – tra fede e folklore – molto sentito dalla cittadinanza e molto apprezzato dai turisti.

Il lavoro del Gruppo Infioratori Dianesi e delle tante persone che si prodigano per la realizzazione dell’opera inizierà già nella serata di sabato, quando gli artisti decoratori inizieranno con i gessi a tracciare le figure sulle quali saranno sistemati con cura nel corso della notte (dalle 22 circa sino all’alba) tutti i petali.

Le cerimonie religiose della Festa del Corpus Domini prevedono alle 10.30 la Santa Messa, presso la Chiesa Parrocchiale dedicata a Sant’Antonio Abate, e, a seguire, intorno alle ore 11.15, la processione per le vie del centro, accompagnata dalla Banda Musicale Città di Diano Marina, con la partecipazione delle autorità, della Confraternita della SS. Annunziata, delle varie associazioni ed organizzazioni cittadine, dei giovani che da poco hanno ricevuto la Prima Comunione e la Cresima.

Quella dell’Infiorata del Corpus Domini è una tradizione che a Diano Marina, salvo pause obbligate nei periodi bellici, si rinnova dai primi anni del XX secolo. Inizialmente era d’uso solamente spargere petali di fiori, raccolti dai giovani nei giorni precedenti, prima del passaggio della processione, unitamente alla sistemazione lungo il percorso di varie piante ornamentali ed all’esposizione alle finestre di copriletti e tapperi ricamati. E’ nel 1963, su iniziativa dell’allora Azienda Autonoma di Soggiorno e Turismo, che, pur mantenendo i canoni religiosi, l’iniziativa divenne una manifestazione ufficiale. Ne vennero così potenziati il carattere turistico e la promozione dei fiori coltivati nella nostra regione. Di anno in anno cambiano i soggetti, ma resta lo spettacolare impatto visivo di un gigantesco tappeto di fiori ed un meraviglioso e suggestivo effetto cromatico.

Realizzatore dell’opera è stato per decenni l’artista dianese Paolo Scati, mancato nel 2012. Da alcuni anni a questa parte l’ideatore ed esecutore dell’Infiorata è Agostino Ardissone, coadiuvato in particolare da Renato Badoino e Aldo Gramondo con il folto degli Gruppo Infioratori Dianesi, di alcune associazioni dianesi e di numerosi volontari.

 

UN’INFIORATA ANCHE IN FRAZIONE DIANO CALDERINA

Una seconda Infioriata, di minori dimensioni rispetto a quella del centro, ma altrettanto suggestiva e apprezzata, verrà realizzata anche quest’anno nella frazione di Diano Calderina, sul sagrato della Chiesa Parrocchiale di San Giacomo. L’appuntamento è sempre per domenica 18, ma nel pomeriggio. Alle ore 18 è prevista la Santa Messa, seguita dalla tradizionale processione nelle vie del borgo. Anche in questo caso l’opera è realizzata da Agostino Ardissone e dal Gruppo Infioratori Dianesi con la collaborazione dei residenti e delle associazioni locali.

 

IL PRIMO DI TRE SAGGI IN UNA SETTIMANA – SUL PALCO GLI ALLIEVI DELLA CREATIVA

A chiusura del week end è in programma il primo dei tre spettacoli che nel breve volgere di qualche giorno vedranno protagonisti gli allievi di scuole artistiche del comprensorio. Domenica alle ore 21 il palco di Villa Scarsella ospiterà il saggio della Asd Fitness & Danza Creativa di Imperia. Venerdì 23 toccherà sul Molo delle Tartarughe agli allievi della Diano School Music, con una sessione pomeridiana (ore 18) e una serale (21), mentre domenica 25 a Villa Scarsella toccherà alla Asd Scenart di Diano Marina.

Per ulteriori informazioni sulle manifestazioni, sulle strutture e sui servizi turistici

Ufficio Iat Diano Marina (via Genala): tel. 327.6292339 – [email protected]

Orario di apertura: ore 9-19 (tutti i giorni, incluso festivi)

La redazione