Bordighera – Angelo Maddalena presenta “Buenos Aires Stupor Tours

Ieri pomeriggio presso il  Velvet bistrolounge di Bordighera è stato presentato il romanzo Buenos Aires stupor tour: memoria è presente!                             La presentazione è stata curata da Corrado Ramella titolare della Libreria Amicolibro con la presenza dell’Autore Angelo Maddalena.

Angelo Maddalena
nasce a Enna nel 1972. Si laurea in materie letterarie a Milano nel 1997. Da allora si dedica alla scrittura narrativa e al canto, all’illustrazione e all’arte di strada. Dopo una lunga attività nel 2010 inizia presentare il monologo Amico treno non ti pago che sarà pubblicato a maggio del 2011 dalla casa editrice Eris. Nel frattempo Angelo organizza una mostra dei suoi ritratti “in bianco e nero e acquerello” a Genova, al Bar Il Grappolo (settembre 2009) e poi esporrà le storie illustrate di cantastorie siciliani a Pisa e Firenze (giugno ottobre 2010). Nel 2010 inizia a presentare le sue canzoni e i suoi monologhi in Francia con varie date a Marsiglia. E a fine anno partecipa al Primo Salone delle Arti Tradizionali di Algeri e alle Journée Thèatrales d’expression amazigh a Tizi Ouzou. A gennaio del 2011 organizza una settimana di cultura italiana al Café culturel La Mer Veilleuse di Marsiglia. Nel 2011 parteciperà al Festival itinerante Raconte arts in Kabylia. In tutto questo periodo scrive e pubblica nei suoi blog o e in varie riviste e siti internet, realizza carnet de voyage e altre storie.

Buenos Aires stupor tour: memoria è presente!: primo libro illustrato autoprodotto di Angelo Maddalena

Il primo libro illustrato di Angelo Maddalena “parte” da Buenos Aires, dove Angelo trascorre un periodo breve e intenso a novembre del 2016, e realizza quello che in Francia chiamano “carnet de voyage”: un diario illustrato, con disegni ed acquerelli, oltre che testi. “Coltivo questa arte ormai da circa dieci anni”, spiega Angelo. “Questo tipo di scrittura e illustrazione risale alla tradizione del Grand Tour dei secoli XVIII e XIX, un esempio tra i più importanti è il Viaggio in Italia di Goethe”, spiega Angelo, che ha in cantiere un libro illustrato già realizzato di un “viaggio in Sicilia sulle orme di Goethe”, che sarà pubblicato dalla casa editrice Euno di Leonforte. “Questo nuovo libro è il primo che pubblico illustrato, e anche autoprodotto”, spiega Angelo. Il libro è un diario di un viaggio ma anche un reportage, appunti di viaggio e una ricerca di qualcosa che sembra indefinito, ma che man mano che procede il viaggio, trova due punti di riferimento: il riscatto della memoria dei desaparecidos della dittatura militare argentina tra il 1976 e il 1983: “oggi, grazie alla presidente Cristina Chirchener, esiste un museo della memoria e molti generali responsabili di torture e omicidi sono stati arrestati”, spiega Angelo, che ha scoperto queste cose cammin facendo e le ha raccontate anche attraverso vignette e fumetti, disegni e acquerelli. Anche la testimonianza delle madri dei desaparecidos argentini Angelo ha raccolto e illustrato ad acquerello, così come ha disegnato e dipinto volti, paesaggi caratteristici e momenti di vita quotidiana della Buenos Aires di oggi. E ha anche documentato gli umori e i timori di forme di repressione attuate dal presidente Macri, in carica da un anno in Argentina: dall’arresto di Milagro Sala, per la quale anche il Papa e l’ONU hanno chiesto la liberazione, ad altri aspetti “inquietanti” di questo nuovo governo dell’Argentina. Angelo aveva già scritto a fine anni ’90 articoli sulla riapertura dei processi ai generali della dittatura argentina da parte di parenti italiani di desaparecidos e un articolo sulle madri di Plaza de Mayo. Con questo libro chiude il cerchio: dopo vent’anni…a Buenos Aires, Angelo scopre, camminando e dipingendo, che la memoria…è presente! Interessanti gli incontri magico provvidenziali che Angelo illustra, a partire dall’incontro sull’aereo da Milano a Buenos Aires con due donne del Trentino, fino agli incontri a Buenos Aires, colorati da poesia, autoironia e provvidenza! Il libro è autoprodotto, sono state stampate poche copie, per chi fosse interessato ad acquistarlo può contattare l’autore: [email protected].

La redazione