Porto turistico Aregai – 3^ edizione “Piante insolite e mediterranee”

Marina degli Aregai, sabato 28 e domenica 29 aprile 2012 dalle ore 10.00 alle ore 19.00, “Mostra mercato di piante insolite e mediterranee”, dove selezionati espositori animeranno l’esclusivo porto turistico con proposte dedicate a tutti gli amanti della natura. La suggestiva cornice di Marina degli Aregai, elegante porto turistico della riviera dei fiori, festeggia la primavera ospitando alcuni dei migliori attori di giardini del panorama vivaistico nazionale. Esperti del settore sono a disposizione del pubblico per  fornire consulenza e offrire il meglio della loro produzione per i nostri spazi verdi.

AREGAI in FIORE concorre a diffondere una cultura botanica sostenendo la coltivazione amatoriale e promuovendo la biodiversitterritoriale.

Un’occasione per chi voglia ammirare e conoscere piante tipiche e particolari, profumate piante aromatiche ed officinali, piante annuali, biennali e perenni, piante grasse, alberi da frutto antichi e arbusti da bacca, ulivi, agrumi e piccoli frutti.

Vivaisti specializzati, architetti paesaggisti, artigiani e artisti, mobili da giardino, bookshop …

Accompagneranno l’evento molteplici appuntamenti, presentazione di libri e della nuova Associazione Maestri di Giardino nata con lo scopo di diffondere la cultura e il sapere per il verde per la quale Aregai in Fiore ospita  Apprendisti Giardinieri, una serie di mini lezioni riservate al pubblico e curate da alcuni dei maestri-vivaisti come anticipazione di quello che si potrà imparare in vivaio o in giardino durante i laboratori di formazione promossi dall’Associazione.Un incontro tra i più conosciuti ed apprezzati blogger di giardinaggio animerà il pomeriggio del sabato raccogliendo i tanti appassionati che seguono il web.

L’ingresso alla mostra mercato gratuito.

Ampio parcheggio (prime 2 ore gratuite)Marina degli Aregai Via Gianni Cozzi, 1 18010 Santo Stefano Al Mare (IM).

Tel + 39 0184 489210 Fax +39 0184 489217

[email protected]

www.aregaiinfiore.it

La redazione